• LA LISTA DELLA SPESA
  • olio extra-vergine d'oliva
  • cipolla
  • farina
  • polpa di manzo
  • sale
  • paprika dolce
  • maggiorana
  • alloro
  • salsa di pomodoro
  • patate

Oggi è il primo giorno di primavera: su Torino splende un bel sole, gli uccellini cantano, il cane fa avanti e indietro fra casa e giardino (brutto vizio) e qualche fiore inizia a spuntare qua e là sui prati. Quindi, per festeggiare la nuova venuta della bella stagione, e per dare l’arrivederci all’inverno (ebbene sì, la notizia forse vi stupirà, ma fra ben 9 mesi tornerà di nuovo) trovo che non ci sia nulla di meglio di un bel piatto tipicamente invernale, che non si rivedrà più per un po’.

Eccomi qui, dunque, ad illustrarvi una pietanza calda, confortante, sugosa e sostanziosa.

Inoltre, si tratta di una ricetta davvero molto facile (for dummies), che non richiede grandi preparazioni, ma solamente un po’ di pazienza, per il tempo di cottura abbastanza lungo!

Gulasch alla triestina

Di
Pubblicata:

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Pronta In: 1 ora 10 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Tritate piuttosto finemente la cipolla; mettete in una padella (o in una pentola bassa) dal fondo spesso dell’olio extra-vergine di oliva e, quando sarà caldo, mettete ad imbiondire le cipolle. Nel frattempo, infarinate leggermente la carne ed unitela alle cipolle, lasciando rosolare per cinque minuti; passato questo tempo, salate la carne e continuate la cottura per altri quindici minuti, mescolando spesso.
  2. Aggiungete ora la salsa di pomodoro sciolta in una tazza di acqua calda, la paprika, il rosmarino, la maggiorana e l’alloro. Coprite con il coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa finché la carne sarà tenera (circa 45 minuti); se il sugo si rapprende troppo, potete aggiungere ancora un po’ di salsa sciolta nell’acqua o semplicemente acqua.
  3. Io ho accompagnato il gulasch con delle patate preparate nel modo più semplice che io conosca: prendete le patate, lavatele e grattatele a fondo, perché non le sbuccerete. Tagliatele nel senso della lunghezza e sistematele su una teglia e mettele in forno a 200° C per circa 20 minuti, o finché le patate non saranno gonfie e cotte (dipende dalla taglia delle patate, quindi vi consiglio di verificare la cottura bucandole con una forchetta). Una volta tolte dal forno, salatele e mangiatele rigorosamente con le mani, magari usandole per fare scarpetta nel sugo!
  4. Servite il gulasch bello caldo, accompagnato dalle patate, e tenete a portata di mano un bel po’ di pane per pucciare bene tutto il sugo.

Buon appetito e… au revoir, inverno!

Ti è piaciuto questo post?