Sua Golosità: il Brownie

Fino a qualche giorno fa non avevo mai assaggiato, nè tanto meno prodotto, dei brownies. Li ho sempre e solo visti nei film e nelle serie TV americane, a volte in foto, in giro per il web, ma mai dal vivo. O meglio, quelli visti dal vivo non mi parevano autentici, e quindi ho sempre desistito.

Inoltre, non avevo trovato alcuna ricetta che mi convincesse, che mi chiamasse come il canto delle sirene e mi dicesse “provami, provami“, finchè… già, finché non ho letto questo post, cioè finché Sweetie e socio (a delinquere) non mi hanno convinto che questa fosse la ricetta per dei brownies favolosi, l’unica ricetta che avesse davvero retto il confronto con i brownies mangiati a NY.

Così, dopo un consulto con il suddetto socio (a delinquere) per trovare la ricetta perfetta per l’87° compleanno della nonna (che ha un debole per i dolci), l’idea dei brownies è uscita vincente… anche perché così avrei potuto finalmente assaggiarli (ma ovviamente non l’ho fatto solo per un mio futile tornaconto personale: per chi mi avete preso?!?).

Quindi, con la ricetta di Sweetie alla mano e i pochi –ma buoni– ingredienti, mi sono messa all’opera, con un risultato di una golosità davvero impressionante. Io non ho mai assaggiato i brownies made in USA, ma questi sono STRE-PI-TO-SI (e l’ho detta e scandita).

PS. Forse è anche meglio che faccia una telefonata alla nonna: se li ha mangiati tutti potrebbe essere in preda ad una crisi iper-glicemica.

Brownies

Di Pubblicata:

  • Resa: 1 teglia 20x20cm o 25x15cm (10 Persone servite)
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 25 minuti
  • Pronta In: 45 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Mettete in un pentolino il burro e scioglietelo a bagno maria. Una volta che il burro sarà completamente sciolto, aggiungete a poco a poco lo zucchero e il sale e mescolate; quando lo zucchero si sarà ben amalgamato al burro, aggiungete a poco a poco il cacao amaro setacciato e mescolate, in modo che non si formino grumi.
  2. Togliete il pentolino dal bagno maria e lasciate intiepidire per qualche minuto. Nel frattempo, pre-riscaldate il forno a 180°C.
  3. Aggiungete al composto di burro, zucchero e cacao l'estratto di vaniglia, mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete quindi, una per volta, le due uova, mescolando energicamente dopo ogni aggiunta, in modo che si incorporino bene. Quando il composto sarà omogeneo, aggiungete la farina setacciata e mescolate ancora, affinché si amalgami. Se volete, aggiungete ancora le noci e mescolate. Infine, versate il composto in una teglia antiaderente (o una teglia precedentemente imburrata e infarinata) delle misure indicate in precedenza.
  4. Sistemate la teglia nel ripiano più basso del forno e cuocete per 20-25 minuti. Per controllare la cottura, effettuate la prova dello stuzzicadenti: perché sia una vera golosità, lo stecchino deve risultare ancora un po' umido (così il brownie rimarrà morbido dentro).
  5. Fate raffreddare completamente e poi tagliate a quadratini.

12 pensieri su “Sua Golosità: il Brownie

  1. I brownies sono risultati buonissimi a detta di tutta la famiglia (5 persone), che li ha divorati in pochissimo tempo, purtroppo! Qualche commento per la ricetta: la quantità di cacao indicata potrebbe anche essere un po’ ridotta, perchè “rende molto”, poi mi aspettavo dei biscotti “secchi”, così forse li ho cotti più di quello che era necessario: devono rimanere morbidi all’interno?
    Ciao, sperimenterò altri dolcetti che mi ispirano e ti farò sapere. Marco

    1. Grazie mille, Marco! Eh, il brutto dei brownies è proprio che finiscono in fretta! 🙂
      Sì, volendo il cacao si può anche ridurre… io mi sono mantenuta fedele alla ricetta sia perché era la prima volta, sia perché mi piacciono iper-cioccolatosi.
      Per rispondere alla tua domanda, sì, i brownies dovrebbero rimanere un po’ più morbidi all’interno (se guardi bene si nota dalle foto, in cui il colore dell’interno è più scuro e la consistenza pare un po’ “spugnosa”): questo per avere dei brownies “ottimali”, ma anche cotti per intero non vanno buttati, ecco! Per ottenere l’interno ancora umido, quando fai la classica prova dello stecchino, lo stuzzicadente dovrebbe uscire ancora un po’ umido (quindi ancora con del cioccolato attaccato)… Prova, poi mi dirai!
      E quando fai qualche nuovo dolcetto attendo i tuoi responsi! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook