Ok, lo ammetto, il nome di questa ricetta l’ho inventato io… ma, d’altronde, ho inventato la ricetta stessa, quindi potrò pure arrogarmene il diritto, o no?! Ma il nome non è inventato a caso: sia il riso che gli ingredienti utilizzati profumavano di Mediterraneo, a mia modesta opinione, quindi perché non dare alla ricetta il nome di questo mare e di un’enclave di Paesi che, in qualche modo, hanno contribuito alla sua genesi?

Ero alla ricerca di un primo piatto freddo per la mia cena di compleanno (ebbene sì, ho optato per una cena fredda, e ovviamente la sera in cui ho festeggiato c’erano sì e no 20° C.. un classico!) e non volevo proporre la mia classica insalata di riso, che è un po’ banalotta…. così, partendo dalla base, cioè dal riso, ho iniziato con una sostituzione, e invece del normale riso per insalate ne ho scelto uno più particolare, ricercato, il riz rouge de Camargue che è perfetto per le insalate, poichè tiene molto bene la cottura e rimane molto croccante.

Leggendo qua e là per il web delle informazioni su questo riso così colorato e croccante, ho visto che uno degli abbinamenti consigliati era quello con il pesce, quindi… perché non fare un’insalata di riso al profumo di mare?! E sono così comparsi i gamberetti, i filetti di tonno e di sgombro. Ma non potevo non mettere delle verdure… ed ecco allora il sedano croccante, le zucchine saltate in padella e, per un tocco davvero mediterraneo, dei pomodori secchi e delle olive nere, rigorosamente col nocciolo (so che le olive non sono verdure, ma passatemi l’ingiusta attribuzione). E ancora mancava qualcosa… delle erbe, magari provenzali… e così ho aggiunto origano, timo e maggiorana. Un filo di condimento (limone, olio extra-vergine, qualche cucchiaio di patè di pomodori secchi), et voilà, il gioco è fatto! Questo è stato più o meno il mio processo mentale che, dalla sola scelta del riso, ha portato alla creazione di una nuova insalata di riso, molto gustosa e croccante, perfetta per una cena casalinga (in cui potrete servirla sotto forma di cupolotto, mettendo 3-4 cucchiai di insalata in uno stampino per budino, poi capovolto sul piatto, come vedete nelle prime due foto) o per una scampagnata (benedetti siano i tupperware) in compagnia.

INSALATA DI RIZ ROUGE ALLA MEDITERRANEA

Ingredienti (per 8 persone, se utilizzata come primo piatto; per 4-5 persone come piatto unico)

* 500 g di riz rouge di Camargue (lo trovate anche al supermercato, marca Gallo)

* 250 g di gamberetti (freschi o surgelati)

* 5 o 6 piccole zucchine

* 150 g di filetti di tonno sott’olio

* 150 g di filetti di sgombro sott’olio

* 1 hg di pomodori secchi

* 150 g di olive nere

* 3 gambi di sedano

* il succo di un limone

* uno spicchio d’aglio

* sale q.b

* timo q.b

* maggiorana q.b

* origano q.b

* olio extra-vergine d’oliva q.b

* peperoncino q.b

Procedimento

Io consiglio di preparare prima tutti gli ingredienti, in modo poi da avere tutto sotto mano al momento di assemblare. Prima di tutto, quindi, mettete una pentola con abbondante acqua salata sul fuoco e cuocete il riso per 18-20 minuti (rimarrà croccante, ma è proprio la sua natura). Scolate, mettete sotto l’acqua fredda (bloccherà la cottura), scolate di nuovo e lasciate da parte.

Lavate e mondate le zucchine e tagliatele a rondelle non troppo sottili. Mettete un filo di olio extra-vergine in una padella antiaderente e fatevi saltare uno spicchio d’aglio per due minuti, poi aggiungete le zucchine, aggiustando di sale; portate a cottura le zucchine, lasciandole però un po’ croccanti. Spegnete il fuoco e lasciate da parte.

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco (senza salarne l’acqua) e portatela a bollore. Gettate i gamberetti e fateli bollire per 5-7 minuti, o finché siano cotti. Scolateli, metteteli sotto l’acqua fredda (sempre per bloccarne la cottura) e lasciate da parte.

Sciacquate i pomodori secchi sotto l’acqua corrente e asciugateli grossolanamente. Tagliate al coltello 10-15 pomodorini e lasciateli da parte. Frullate i restanti pomodori in un mixer con olio extra-vergine d’oliva, origano e peperoncino fino ad ottenere un patè. Lasciate da parte.

Lavate e mondate le coste di sedano e tagliatele a pezzetti. Lasciate da parte.

Sgocciolate il tonno e lo sgombro e spezzettateli grossolamente con una forchetta. Lasciate da parte.

Se necessario, scolate le olive dall’acqua e lasciate da parte.

Ora che avete tutto il necessario, procedete con la composizione dell’insalata di riso: procuratevi una terrina sufficientemente capiente e mettete all’interno il riso; aggiungete poi i gamberetti e le zucchine ormai freddi, il tonno e lo sgombro, il sedano, i pomodori e le olive. Ora procedete con il condimento: aggiungete il succo di un limone, qualche cucchiaio di patè di pomodorini (se gradite, anche tutto… badate solo che l’insalata non sia poi troppo salata), origano, timo e maggiorana. Aggiustate di sale, se necessario, e aggiungete l’olio extra-vergine d’oliva necessario. Mettete poi in un tupperware e conservate in frigorifero.

Lasciate l’insalata in frigo qualche ora (o anche un giorno intero) prima di consumarla, così avrà modo di insaporirsi per benino; se necessario, al momento di servire aggiungete ancora un po’ d’olio.

Trovo che questa insalata sia differente dal solito, ma non pretenziosa, gustosa, profumata e ricca di sapori ed essenze del Mediterraneo che adoro. Credo che abbia portato alla tavola un tocco di colore e di sapore insostituibile, e sono convinta che sarebbe perfetta per allietare allo stesso una bella scampagnata (o, perché no, una bella giornata al mare sotto l’ombrellone).

Con questa ricetta partecipo al contest di Pan per focaccia dal titolo Una gita… senza formaggio. Trovate il banner del contest qui sotto.

Ti è piaciuto questo post?