Come è facile intuire da questa foto, questa torta è nata come dolce di compleanno per una cara amica, che me l'ha prenotata con mesi di anticipo, dopo un mio primo approccio con questo tipo di cheesecake un po' fallimentare… buonissimo ma, come dire, un po' instabile.

Così mi sono rimessa al lavoro, e questa volta è venuta della perfetta consistenza, morbida, dolce (ma non troppo) e delicata.

In più mi ritrovo per le mani una bella torta rosa, perfetta da dedicare ad una causa importantissima, che è giusto ricordare, segnalare ed appoggiare. Ottobre è infatti il mese della campagna per la prevenzione del tumore al seno, quindi leggiamo, informiamoci, ricordiamo, sosteniamo e condividiamo. Siamo consapevoli del rischio, non sottovalutiamolo mai, e facciamo tutto ciò che è in nostro potere per prevenirlo.

 

 

CHEESECAKE AI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti (per una cheesecake di 24 cm)

Per la base

* 250 g di biscotti secchi

* 100 g di burro fuso

Per la crema

* 500 g di formaggio fresco tipo Philadelphia

* 110 g di zucchero a velo

* 250 ml di panna fresca

* 300 g di frutti di bosco surgelati (fatti scongelare a temperatura ambiente)

* 2 fogli di gelatina

* poco latte

Per la compostina

* 150 g di frutti di bosco surgelati (fatti scongelare a temperatura ambiente)

* 75 g di zucchero

Procedimento

L'ispirazione per la mia cheesecake l'ho presa da questi bicchierini golosi della Juls, ma poi ho riadattato il tutto sotto forma di torta, cambiando qualcosa qui e là.

Incominciate dalla base, anzitutto foderando una tortiera a cerniera di 24 cm con della carta da forno (imburrate la teglia e poi mettete carta da forno, opportunamente tagliata, sul bordo e sul fondo, lasciando questa parte di carta un po' abbondante, in modo che fuoriesca una volta rimessa a posto la cerniera). Tritate i biscotti secchi e poi mescolateli al burro fuso, fino ad ottenere un composto omogeneo, e rivestite il fondo della vostra tortiera. Infornate a 180°C per una decina di minuti, poi tirate fuori dal forno e lasciate raffreddare completamente.

Frullate 250 g di frutti di bosco fino ad ottenere una purea. Io l'ho lasciata così, ma potete passarla attraverso un setaccio per avere un composto liscio, privo di semi.
Montate il formaggio fresco con lo zucchero a velo e mescolatevi la purea di frutti di bosco.

Mettete la gelatina a bagno nell'acqua fredda per 10 minuti.

Nel mentre, montate la panna e poi unitela alla crema precedentemente ottenuta, mescolando dal basso verso l'alto. Infine, unite 50 g di frutti di bosco lasciati interi (ovviamente, se non vi piace l'idea, potete frullare tutti i frutti di bosco in prima battuta).

Mettete a scaldare in un pentolino pochissimo latte; quando sarà caldo, spegnete il fuoco, strizzate la gelatina e mettetela nel pentolino, in modo che si sciolga. Unite la gelatina sciolta nel latte alla vostra crema.

Ricoprite ora con il composto di formaggio la base, ormai fredda, e mettete in frigorifero a riposare per almeno 6 ore, meglio ancora tutta una notte (io ho preparato la torta il giorno prima, ed era perfetta).

Preparate la compostina come fareste per una normale marmellata: in un pentolino fate cuocere i frutti di bosco con lo zucchero fino a che non avrete una piccola confettura (non ci vorrà molto, circa una ventina di minuti), che lascerete raffreddare fino al momento della decorazione (1-2 ore prima di servire), quando distribuirete la compostina sulla superficie della cheesecake, ormai perfettamente solidificata.

Da ultimo, ho fatto sciogliere a bagno maria del cioccolato fondente, ho formato delle M (iniziale della festeggiata) e dei ventagli, li ho fatti solidificare qualche minuto nel freezer e li ho poi utilizzati a finitura della torta (giusto per spiegare, se foste interessati). Ovviamente, essendo cioccolato non temperato, si scioglie molto facilmente, come uno dei miei ventagli, morto prima di arrivare alla festeggiata.

 

 

Un'ultima cosa, piccola piccola… sto partecipando alla selezione per Sogno Vita Nova: avete voglia di votarmi qui? E se volete.. spargete la voce!

Potete votare fino ad una volta al giorno! Grazie!

Ti è piaciuto questo post?