• LA LISTA DELLA SPESA:
  • patate
  • zucca
  • uova
  • fontina (o altro formaggio filante)
  • mortadella (o altro salume a vostra scelta
  • Parmigiano Reggiano
  • burro
  • pangrattato

Zucca zucca zucca… questo è il leit motiv dell’ultimo periodo, vissuto intensamente alla ricerca di preparazioni sempre nuove in cui impiegare questo ortaggio adorabile per la sua versatilità e, diciamolo, anche per il suo colore, che mette subito allegria.

E così, dopo una parmigiana di zucca e gli gnocchi di zucca al Castelmagno (di cui non ho messo ancora parlato.. interessano?), ecco qui anche un gateau di patate e zucca. Non differisce di molto da un normale gateau di patate: è ugualmente delizioso (anzi, secondo me ancor PIÙ delizioso), ugualmente versatile e ugualmente confortante.

Piccola notazione sul nome. Si chiama gateau, come torta in lingua francese, anche se chiaramente più che ad una torta lo si può paragonare ad uno sformato. Sta di fatto, però, che questa pietanza è diventata di uso comune nell’Italia meridionale, e soprattutto in Campania, dove il nome si è trasformato in gattò. Insomma, chiamatelo un po’ come vi pare, perché la sostanza non varia… ma, se decidete di chiamarlo gattò, non ditelo a Pupi (il mio cane, che avete già avuto modo di vedere in tutta la sua canina beltà qui), ché altrimenti sono guai!

Gateau (o gattò) di patate e zucca

Di
Pubblicata:

  • Resa: 3 Persone servite
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Pronta In: 60 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Accendete il forno a 180°C e, dopo aver sistemato la polpa di zucca su una teglia, infornate per circa 20-25 minuti, in modo che la zucca si ammorbidisca. Quando anche la zucca sarà cotta, sfornatela e schiacciatela con una forchetta (se non vi da fastidio una grana più grossolana) o con un passaverdure.
  2. Nel frattempo, mettete a bollire le patate (volendo anche in pentola a pressione, per circa 10 minuti dal fischio) e, quando saranno tenere, scolatele. Tagliatele quindi a metà e schiacchiatele (senza sbucciarle) con uno schiacciapatate. Se le inserite in questo strumento del demonio con il taglio in giù, una o due metà per volta (a seconda della grandezza delle patate), non ci sarà bisogno di sbucciarle: schiacciando, la polpa andrà giù e la buccia rimarrà nello schiacciapatate… forse lo sapete già, ma io l’ho scoperto da poco (grazie ad un corso di cucina) e mi ha cambiato la vita; magari sarà la notizia del secolo anche per qualcuno di voi!
  3. Mettete ora le patate e la zucca schiacciate in una terrina, e aggiungete quindi l’uovo, la fontina (o altro formaggio, o misto di formaggi), la mortadella (o prosciutto cotto, o entrambi) e il Parmigiano grattugiato. Aggiustate di sale e pepe e mescolate il tutto.
  4. Accendete il forno a 180° C.
  5. Imburrate una pirofila e cospargetela di pan grattato. Versate il composto di zucca e patate nella pirofila; infine cospargete di pan grattato e distribuite qualche fiocchetto di burro sulla superficie. Infornate in forno già caldo per 30 minuti, in modo che il formaggio si sciolga, l’uovo si cuocia, i sapori si mescolino e la superficie si dori.
  6. Poi sfornate, lasciate intiepidire un attimo e poi servite,ancora ben caldo (diciamo giusto per non provocare ustioni di terzo grado al palato dei commensali, ecco). Si può anche mangiare tiepido.

Con questa ricetta partecipo al contest di Farina, lievito e fantasia dal titolo Con un po’… di zucca, nella sessione “prodotti da forno

 

Ti è piaciuto questo post?