La lentezza del ritorno: brasato al Barbera

Solo qualche giorno fa scrivevo che avrei preso una pausa dal blog, che non sapevo quando sarei tornata, ma che speravo sarebbe stato presto. Forse vi stupirà il mio ritorno dopo un così breve periodo, ma in questi giorni ho capito delle cose. Ho capito, grazie ai numerosi messaggi e ai commenti gentili e calorosi di tanti di voi, che in questi mesi devo avervi trasmesso più di quanto immaginassi, e non posso che esserne felice. Ho capito che il cibo e la cucina sono nutrimenti dell’animo, prima ancora che del corpo, e che a volte per riscoprire quel nutrimento bisogna abbandonarsi alla lentezza, alla calma e alla pazienza… e spesso così si ritroverà il gusto perso, o anche solo messo da parte.

In questa mia personale ricerca della lentezza ho scelto di riscoprire un piatto elaborato, che si cucina lentamente, arricchito da mille sapori ed odori… mi sono concessa un brasato, una preparazione tipica di tanti luoghi, ma che ho fatta mia con l’utilizzo di un vino piemontese, una Barbera ricca e corposa. È un piatto che ho imparato a preparare in un recente corso sulle carni, e spero quindi che il procedimento da me seguito sia quello più rigoroso possibile. È una preparazione lenta, che vi permetterà di trascorrere in casa dedicandovi ad altro, perché non sarete risucchiati dalla preparazione stessa, mentre avrete poi a che fare con un piatto finale importante, quasi imponente, un piatto che fa assaporare il profumo delle feste ormai imminenti.

BRASATO AL BARBERA

Ingredienti (per 4-6 persone)

* 1,2 kg di tenerone di bovino o di arrosto della vena (o altro pezzo adatto)

* una grossa costa di sedano

* una grossa carota

* una cipolla

* salvia

* alloro

* rosmarino

* timo

* 1 chiodo di garofano

* 5 bacche di ginepro

* 10 grani di pepe (per me nero)

* garza non medicata

* filo da cucito

* 1,2 l di vino rosso corposo (per me Barbera d’Asti)

* olio extra-vergine d’oliva

* 20 g di funghi secchi (io li ho omessi per problemi di allergie)

* mezzo cucchiaio di concentrato di pomodoro

* brodo di carne o vegetale (non è detto che serva)

* maizena (non è detto che serva)

Procedimento

Mondate carota, cipolla e sedano e tagliateli in pezzi non troppo piccoli; mettete in una garza tutti gli aromi (chiodo di garofano, bacche di ginepro, pepe, rosmarino, salvia, alloro e timo) e fate una sorta di fagottino chiuso con del filo da cucito. Mettete in una pentola o in un contenitore abbastanza capiente il vostro pezzo di carne, aggiungete le verdure e il fagotto di spezie e coprite con il vino rosso. È assolutamente fondamentale che la carne sia perfettamente coperta dal vino (altrimenti marinerà in modo ineguale). Lasciate la carne a marinare per almeno 24 ore in frigorifero.

Scolate quindi verdure e carne dal vino, avendo cura di conservare la marinatura; separate le verdure dalla carne. Mettete a bagno in acqua i funghi secchi (io ho omesso questo passaggio per problemi di allergia, come già detto) e, nel frattempo, fate appassire le verdure in padella con pochissimo olio.

In una pentola capiente (perché dovrà poi contenere la carne, le verdure e la marinatura) fate scaldare dell’olio e sigillate a fuoco vivace la carne, dopo averla salata. Eliminate quindi i grassi di cottura della carne, unite le verdure saltate e deglassate con il vino della marinatura, che va poi aggiunto per intero alla carne. Aggiungete quindi i funghi con la loro acqua, il concentrato di pomodoro e il fagotto di spezie.

Coprite con un coperchio e fate cuocere lentamente, per circa 2 ore e mezza, finché la carne non sarà tenerissima (il tempo dipenderà dal pezzo di carne che avete scelto e dalla sua grandezza). Girate il pezzo di carne di tanto in tanto, e controllate che ci sia sempre sufficiente liquido; se il vino non bastasse, aggiungete del brodo (per me vegetale) o dell’acqua.

Quando la carne sarà cotta, separatela dal fondo di cottura; togliete il fagotto di spezie e frullate il fondo di verdure e vino. Se il composto risulta troppo liquido, legatelo con un po’ di maizena. Tagliate la carne a fettine non troppo sottili (io le ho tagliate con un coltello elettrico) e lasciatele qualche minuto a cuocere insieme alla salsina ottenuta dal fondo di cottura. Servite le fettine ben calde, accompagnate dalla loro salsina e magari da un po’ di polenta.

 

81 pensieri su “La lentezza del ritorno: brasato al Barbera

  1. 🙂 sono molto felice che la pausa sia stata breve… 
    Io sono in attesa delle tue ricette quindi non mi lasciare orfana per troppo tempo.  :))
    Ricetta lunga e lenta quella di questo brasato ma scommetto che è squisito

    1. Grazie, Elisa!
      D’ora in poi magari me la prenderò con un po’ più di calma e di filosofia, ma sono tornata…
      Una ricetta molto lunga, ma che dà davvero grandi soddisfazioni al palato!

    1. Ciao Marina.
      Diciamo che la mia pausa sembra più breve dall’esterno, perché per me è iniziata prima del messaggio che la rendeva evidente. È stata breve, ma credo che mi sia servita per capire almeno un po’ il giusto valore da dare alle cose.. poi bisogna vedere di mettere in pratica i propositi e di capire a fondo (ma a fondo a fondo) le cose.
      Un abbraccio

  2. Carissima, anche io sto rallentando il ritmo, sarà la vicinanza delle feste, sarà che sono stanca, insomma me la prendo easy. Questo piatto l’ho preparato qualche anno fa proprio perchè come ho confessato di recente, non so cucinare la carne ed amo solo le lunghe estenuanti cotture. Cosa meglio di un brasato, che ho fatto proprio al Barolo, sacrificando un vino meraviglioso da un piatto egualmente importante. E’ sicuramente una delle ricette che fa grande la nostra tradizione culinaria e tu l’hai onorata splendidamente. Ti abbraccio, Pat 

    1. Io voglio davvero ricominciare a prendere tutto un po’ più easy, perché non posso permettere che ciò che faccio per passione diventi una sorta di ossessione (seppur in senso buono).
      Ho letto della tua propensione per le cotture lunghe, e io ti seguo a ruota.. diciamo che il corso sulle carni è stato proprio per colmare questa lacuna. Ci sarò riuscita? Ai posteri l’ardua sentenza.

  3. bentornata ! non sono solo le tue ricette a mancarci ma sono proprio le parole e i pensieri che le accompagnano a farci compagnia . vai piano ma stai con noi . un abbraccio.
    Patrizia da Alba

    1. Grazie, Patrizia!
      Sono contenta che le mie parole e i pensieri che accompagnano questa avventura in cucina ti facciano compagnia.
      Un abbraccio,

      Giulia

    1. Grazie mille per i tuoi complimenti, Benedetta!
      Ho sbirciato il tuo contest, e ho giusto in programma una ricetta a tema!

      Giulia

  4. Ciao giulietta, mi sono persa la tua crisi e il tuo tentativo di abbandono del blog ma per fortuna nostra ci hai ripensato in breve tempo .Volevo farti i complimenti per l’esecuzione PERFETTA del brasato ,se mi posso permettere di darti un suggerimento io faccio così: rosolo la carne a fuoco vivo ma prima la infarino tutta come se fosse un’enorme scaloppina e uso solo burro e non olio perchè mantiene più morbidezza alla carne.Il burro dovrebbe essere chiarificato ma anche se non lo è non è fondamentale perchè tutto il grasso in cuin si rosola la carne andrebbe buttato , così risulta meno unto e più leggero, per quanto possa esserlo un brasato..
    Se un giorno hai voglia di sacrificare un vino  costosetto prova a fare tutto questo procedimento utilizzando un passito bianco o se sei miliardaria un Sauterne e a servirlo con delle patate americane gratinate con parmigiano e il profumo della cannella.E’ un pò particolare, ma se ti piace il gusto agrodolce è la fine del mondo.Un bacione e non ci LASSIARE!!ciao Franca (Bologna)

    1. Ma no, mia cara, non si è mai trattato di abbandono, al massimo di una pausa… che alla fine si è rivelata essere più breve di quanto pensassi.
      Grazie mille per i tuoi complimenti, sono davvero preziossimi per me! E, se diventassi milionaria, ci proverei eccome a farlo con un passito o un Sauterne.. deve essere delizioso davvero! Adoro questo genere di agrodolce.. ho già l’acquolina!

  5. I am the business owner of JustCBD Store label (justcbdstore.com) and I am currently looking to grow my wholesale side of business. It would be great if anybody at targetdomain share some guidance . I thought that the most effective way to do this would be to connect to vape shops and cbd retail stores. I was hoping if anybody at all could recommend a qualified web-site where I can buy Vape Shop Business Contact List I am currently considering creativebeartech.com, theeliquidboutique.co.uk and wowitloveithaveit.com. Unsure which one would be the best selection and would appreciate any guidance on this. Or would it be much simpler for me to scrape my own leads? Suggestions?

  6. Hey There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I?ll make sure to bookmark it and come back to read more of your useful information. Thanks for the post. I will certainly comeback.

  7. Preparation ahead when you travel minimizes stress. This is particularly vital for a diabetic. These 5 diabetic issues traveling pointers are simple to carry out and also vital to your diabetic management. If you are traveling abroad, they are especially crucial.

  8. There are some interesting deadlines on this article but I don’t know if I see all of them middle to heart. There may be some validity but I will take maintain opinion until I look into it further. Good article , thanks and we wish extra! Added to FeedBurner as effectively

  9. In the event that points fail to wind up just as you planned when handling Technology, you need to not get mad at on your own – it is difficult to comprehend this when you initially begin. Completing anything in life begins with beginning in the right instructions, as well as recognizing our assumption and also dreams. When you have a target to realize or a trouble to resolve, you need to deal with it a action each time. Beginning is typically the challenging component – you can do that now using the factors we’ve just provided you. Greater than likely, you will wish to learn a lot more on this subject issue. If that holds true, mosting likely to Our Technology Site will certainly use you a lot more information.

  10. In some cases when you are first looking out, Technology can really feel irritating, however do not let that stop you. Even though there is not any magic formula that will permit you to get to every objective by merely waving your magic wand, if you put in the job and also use some standard as well as fundamental principles all your objectives will be reachable. You have likewise obtained a terrific quantity of sources that can assist you and a great place to start is with Our Technology Site. You can in addition find help by seeing Our Technology Site.

  11. I’m really impressed with your writing skills and also with the layout on your weblog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Either way keep up the nice quality writing, it’s rare to see a great blog like this one these days..

  12. hello there and thank you for your information – I have certainly picked up anything new from proper here. I did however expertise some technical points the usage of this web site, since I skilled to reload the web site lots of occasions previous to I may just get it to load correctly. I had been pondering in case your web hosting is OK? Now not that I am complaining, but sluggish loading cases times will sometimes affect your placement in google and can injury your quality ranking if ads and ***********|advertising|advertising|advertising and *********** with Adwords. Anyway I’m including this RSS to my email and can glance out for a lot more of your respective fascinating content. Make sure you replace this once more very soon..

  13. Thanks for sharing excellent informations. Your website is very cool. I am impressed by the details that you have on this site. It reveals how nicely you understand this subject. Bookmarked this web page, will come back for extra articles. You, my pal, ROCK! I found just the information I already searched all over the place and just couldn’t come across. What an ideal web site.

  14. I’d need to verify with you here. Which is not one thing I usually do! I get pleasure from reading a put up that may make individuals think. Additionally, thanks for permitting me to remark!

  15. Nice blog! Is your theme custom made or did you download it from somewhere? A design like yours with a few simple tweeks would really make my blog jump out. Please let me know where you got your design. Thanks a lot

  16. Virtually all of the things you point out is astonishingly appropriate and that makes me ponder the reason why I hadn’t looked at this with this light previously. Your article truly did switch the light on for me personally as far as this particular subject matter goes. Nevertheless at this time there is actually one issue I am not too comfortable with so while I attempt to reconcile that with the core theme of the position, permit me observe just what the rest of your readers have to point out.Well done.

  17. Hmm it seems like your site ate my first comment (it was super long) so I guess I’ll just sum it up what I had written and say, I’m thoroughly enjoying your blog. I too am an aspiring blog blogger but I’m still new to everything. Do you have any tips for inexperienced blog writers? I’d genuinely appreciate it.

  18. A person necessarily help to make seriously posts I’d state. This is the first time I frequented your web page and up to now? I surprised with the research you made to create this particular submit incredible. Magnificent task!

  19. Likewise referred to as carbon steel, this product is just one of one of the most common choices you’ll locate for bearings The 52100 bearing steel is a high carbon, reduced alloy steel that contains chromium. These features make chrome steel a great selection for many basic applications looking for slim area bearings.

  20. Hi, I do think your website may be having browser compatibility problems. When I take a look at your website in Safari, it looks fine however, when opening in IE, it has some overlapping issues. I just wanted to provide you with a quick heads up! Other than that, great website!

  21. I blog frequently and I genuinely thank you for your content. This article has truly peaked my interest. I will take a note of your blog and keep checking for new details about once a week. I opted in for your Feed too.

  22. The very next time I read a blog, I hope that it won’t fail me just as much as this particular one. After all, I know it was my choice to read, but I really thought you’d have something interesting to say. All I hear is a bunch of crying about something that you could fix if you were not too busy searching for attention.

  23. Having read this I thought it was really enlightening. I appreciate you finding the time and effort to put this short article together. I once again find myself personally spending a lot of time both reading and posting comments. But so what, it was still worth it!

  24. Imagine anyone learned a method involving generating quite a bit regarding money on the net. Ever subsequently offer to make sure everybody about your own ‘secret formula’? I don’t even think thus! You’ll no doubt run into individuals who will try in order to persuade an individual they want found such a formula, no question provide to talk about that on hand. Trust me personally the item costs, not simply on a financial basis nevertheless within thrown away moment far too. Generally shy absent you may notice the word ‘Secrets’, and also discover delivers associated with substantial profits!

  25. A fascinating discussion is worth comment. I think that you need to write more on this issue, it may not be a taboo matter but generally people do not discuss these topics. To the next! Cheers!!

  26. Nice blog right here! Additionally your site a lot up very fast! What web host are you the usage of? Can I get your affiliate hyperlink for your host? I wish my web site loaded up as quickly as yours lol|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook