Un duro dal cuore tenero: flan di cioccolato con cuore morbido

Le cose stupefacenti della vita sono quelle impreviste, inattese, quei particolari anche piccoli o insignificanti che deviano dall’ordine degli eventi e che, perciò, ci colpiscono. E, per quanto mi riguarda, ciò che mi stupisce spesso è poi oggetto di un’istantanea (e duratura) simpatia o attrazione.

Infatti, sono portata a provare un’immediata simpatia verso una persona tutta d’un pezzo che scopro essere scatenata, verso una persona “seriosa” che nasconde un sarcasmo inatteso o verso il classico “duro dal cuore tenero”. Ecco, mi rapporto con il cibo alla stessa maniera, è più forte di me: vengo sempre colpita, e finisco per adorarlo all’istante, da qualcosa che si presenta in un modo e che si rivela essere diverso dalle mie aspettative.

Credetemi, quando vi troverete di fronte a questo piccolo flan, che dal di fuori appare come una banalissima tortina al cioccolato, ma che, all’affondare del cucchiaino, scatenerà una colata lavica e cioccolatosa, ne converrete con me… ciò che stupisce i sensi attrae e conquista (e, se ci mettete di mezzo il cioccolato, come potete resistere?!).

Flan di cioccolato con cuore morbido al profumo di arancia

Di Pubblicata:

  • Resa: 6 piccoli flan
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Pronta In: 3 ore 35 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Fate sciogliere il burro e il cioccolato fondente a bagnomaria (o nel microonde).
  2. Mettete in una terrina le tre uova intere, lo zucchero e, se la gradite, la scorza di arancia grattugiata e sbattete il composto con le fruste elettriche, ma senza montare troppo.
  3. Unire la farina setacciata e mescolate con un cucchiaio di legno o una spatola.
  4. Ora unite al composto il burro e il cioccolato sciolti, mescolate e versate negli stampini, precedentemente imburrati e infarinati (io ho usato quelli di alluminio usa e getta; non usate stampi di ceramica, per il passaggio dal freezer al forno), Riempite gli stampi per circa 3/4, dal momento che il flan aumenterà di volume in cottura.
  5. Coprite gli stampi con della carta stagnola e metteteli nel freezer per almeno 3 ore (come potrete intuire, potete prepararli con quanto anticipo desiderate, o tenerli nel freezer per qualche ospite improvviso).
  6. Trascorso questo tempo (e comunque poco prima di servirli, visto che il dolce va mangiato caldo), pre-riscaldate il forno a 190° C e infornate per 15 minuti circa.
  7. Sfornate, lasciate riposare un paio di minuti, quindi girate i flan sui piatti e servite accompagnando con della panna semi-montata o del gelato.

24 pensieri su “Un duro dal cuore tenero: flan di cioccolato con cuore morbido

  1. ecco, si, nei momenti di crisi ci vuole qualcosa di cioccolatoso, morbido e pronto alloccorrenza in 15 minuti. lo sai che finirò in overdose vero? Slurp

    1. So che è stato un rischio (per la salute mia ed altrui) pubblicare questa ricetta… ma non potevo, proprio non potevo farlo!
      Tenere una scorticina di questi nel freezer sarà come avere un’assicurazione sulla serenità 😉

      Un bacione
      Giulia

    1. La comodità e la bontà di questi flan è irrinunciabile… e fanno anche sempre la loro porchissima figura! 🙂

      Un bacione, cara!

      Giulia

  2. Io spesso mi chiedo cosa mi attragga realmente, perchè dipende molto dall’umore e dal momento. Non esiste un ‘tipo’ di cosa o di persona: inspiegabilmente qualcosa mi attrae e non saprei dire perchè. Vale anche per il cibo, la preparazione più elaborata e ben riuscita può lasciarmi indifferente (o seccata, se poi arriva il conto del ristorante), mentre una semplice tortina di mele può mandarmi in visibilio. Sempre pensato di essere strana e davanti a questo flan, digiuna alle 8 di sera, strana e affamata.
    Ti abbraccio tesoro!

    1. Eh, cara mia, non è una domanda che ti poni solo tu!
      Nemmeno io ho un tipo di cosa o di persona, nello specifico… però sicuramente sono portata a provare simpatia o attrazione verso qualcosa che mi stupisce, non con grandi effetti speciali, ma con qualcosa che devia anche solo di un po’ dall’ordinario o dal banale. Ecco, se in questo tortino ci fosse anche una bella punta di peperoncino, mi avrebbe strappato un “oooh” ancora più convinto 😉

      Non sei strana, fidati… sull’affamata, invece, non posso ovviamente obiettare!

      Un abbraccio e a presto
      Giulia

  3. Questi li preparo quando ho amici a cena. Anzi me li chiedono loro!
    Grazie per gli auguri e aspetto il tuo comple-blog ;D

    1. Naaaaa, nessun dubbio senso (davvero)… al massimo è la prima frase che potrebbe essere interpretata da differenti punti di vista 😉
      Ora per la carne ci siamo 😛

      Un abbraccio

      Giulia

  4. ti ho trovato sul blog di gaietta e mi piace proprio quello che vedo!! il moelleux au chocolat è uno dei miei dolci preferiti.. semplici ma sempre sorprendenti!! io ne ho fatta una versione al peperoncino accompagnata da frutti di bosco := 

    1. Grazie, Marzia!
      Sono contenta che ciò che vedi ti piace… e io ucciderei per assaggiare la versione cioccolato e frutti di bosco O___O

  5. Tresor 🙂 ma che bella descrizione. Hai ragione, gli imprevisti e le cose che non sono come sembrano attraggono tantissimo anche me 🙂 Mi hai fatto venire proprio voglia di questo tortino morbido che fa tanto inverno e tanto comfort food. Ok, solita retorica che non è nel mio stile del tipo “oh che bella la neve, questa sera pleid camino e tisana alla cannella” però è vero. Ha anche pochi ingredienti devo dire. Sperimento subitissimo. Mi piace mi piace.

    1. Con il mio ritardo ormai atroce, arrivo anche a rispondere!
      Eh, il fascino dell’ignoto e di ciò che sembra ma non è a me conquista assai!
      E il tortino ci mette pure burro e cioccolato.. come non cedere?!

      Un abbraccio!
      Giulia

    1. Hai fatto un tuffo nel mio passato 😉
      Un dolce a cui io, di quando in quando, ritorno.. e ormai la mia versione must è con la scorza di arancia grattugiata dentro, un abbinamento che adoro!

      Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook