• LISTA DELLA SPESA
  • nocciole gentili del Piemonte IGP
  • zucchero
  • farina 00
  • burro (per me Occelli)
  • cioccolato fondente

 Eccoci alla ricetta burrosa della tradizione. Non parlo di una tradizione famigliare, ma di una tradizione regionale che, come da copione made in Piemonte, non può che prevedere le nocciole tonde gentili (so che la vera versione, quella tortonese e tradizionalissima, prevede l’utilizzo delle mandorle, ma io sono del partito della nocciola, non me ne vogliate).

E, in linea con lo spirito del contest sul Burro Occelli e in linea con lo spirito piemontese, la ricetta tradizionale dolciaria che ho scelto di realizzare è assai burrosa (siamo pur sempre una regione del nord).

Naturalmente sto parlando, ma lo avrete già capito benissimo dalla foto, dei baci di dama, una ricetta tradizionale e molto molto semplice, dal momento che gli ingredienti sono tutti in proporzione 1:1 e che l’impasto si realizza in modo veloce con un normale robot da cucina.

La parte più difficile è quella di resistere a questi biscottini ripieni, in cui l’aroma del burro si sposa alla perfezione con il tostato della nocciola e l’amaro del cioccolato.

 

 

Baci di dama

Di
Pubblicata:

  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Pronta In: 2 ore 20 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Con un robot da cucina, tritate finemente le nocciole insieme allo zucchero; azionate il robot ad intermittenza, per evitare di surriscaldare il composto.
  2. Aggiungete quindi nel bicchiere del mixer (o trasferite il tutto il planetaria, con il gancio a k o a foglia, se l’avete) il burro tagliato a cubetti e la farina, e lavorate a bassa velocità fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  3. Avvolgete l’impasto nella pellicola e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 2 ore.
  4. Trascorso questo tempo, prendete l’impasto e formate con le mani tante piccole palline (tenete conto che si allargano parecchio in cottura), da disporre ben distanziate su teglie antiaderenti (o teglie coperte di carta da forno).
    Se volete avere palline di uguali dimensioni, stendete la pasta, tagliatela con un piccolo coppa-pasta e poi formate le palline.
  5. Mettete a riposare le teglie in frigorifero per almeno altri 30 minuti (ma potete tranquillamente farli riposare di più; anzi, sarà ancora meglio).
  6. Quando i biscotti stanno per terminare il loro riposo, pre-riscaldate il forno a 180°C.
  7. Quindi, infornate in forno già caldo per circa 10-15 minuti: i biscotti devono appena colorare ai bordi, quindi non hanno bisogno di una cottura eccessiva. Sfornate e fate raffreddare i biscottini prima sulla teglia e poi su una griglia, fino a che saranno del tutto freddi.
  8. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente fino ad ottenere una crema fluida; prendete con un cucchiaino un po’ di cioccolato, spalmatelo sulla base di un biscotto e accoppiate un secondo biscotto. Lasciate solidificare del tutto il cioccolato.
  9. Resistono almeno una settimana (di più non vi so dire) conservati in una scatola di latta.

Baci di dama blog

 

Ti è piaciuto questo post?