• LA LISTA DELLA SPESA
  • friselle
  • pomodori pachino
  • olio extra-vergine di oliva
  • sale
  • origano
  • mozzarella di bufala campana DOP

In diretta dalla Calabria (ve lo dicevo che avrei scritto da un altro posto, no?!), in piena modalità marittimo-vacanziera, vi lascio un post sciué sciué come il piatto che ho preparato, con pochi (ma buoni) ingredienti, senza cottura, senza strumentazione particolare (basterà un piatto, una terrina e un coltello), ma di grande gusto.

Inoltre, questo semplice piatto mi riporta alla mente echi lontane, di quel pane e pomodoro che mia nonna preparava per me e mio cugino a merenda, poi consumata sull’amaca all’ombra del pruno e, ancor più, mi ricorda le miriadi di pranzi estivi a suon di friselle che io e mio padre abbiamo mangiato negli anni, quando proprio di avvicinarsi ai fornelli non se ne aveva alcuna voglia. Sarà che semplicemente pane (o frisella), pomodoro, sale, olio e origano (oggi con un aggiunta un po’ più sofisticata) sono un mix tanto semplice quanto azzeccato, saranno questi ricordi d’infanzia teneri e sfumati o quelli che d’ora in poi aggiungerò, legandoli a questo piatto, ma la frisella per me è e rimarrà un must estivo al quale difficilmente rinuncerò… e perché mai dovrei, poi?!

Friselle con pomodori pachino e mozzarella di bufala

Di
Pubblicata:

  • Resa: 2 Persone servite
  • Preparazione: 10 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Riempite una terrina di acqua fredda e, una per una, immergetevi le friselle finché non saranno un po’ ammorbidite: attenzione a non lasciarle per troppo tempo in acqua, o rischieranno di essere troppo molli. Toglietele dall’acqua e disponetele su un piatto da portata.
  2. Lavate i pomodorini e tagliateli al coltello in piccoli pezzi (io ho tagliato ogni pomodorino in 8-10 pezzetti, per intenderci): mettete il tutto in una terrina e condite con sale, olio e origano (volendo, questo passaggio può essere fatto in precedenza, per avere a disposizione il condimento anche preparando le friselle poi all’ultimo).
  3. Condite le friselle con il trito di pomodorini; sgocciolate la mozzarella e sbriciolatela con le mani. Su ogni frisella, ormai condita, disponete quanta mozzarella gradite (quella rimasta io l’ho mangiata così, in purezza, e con molto gusto). Finite con un’ulteriore spolverata di origano ed un giro d’olio a crudo; mangiate subito.

Ti è piaciuto questo post?