Forse leggendo il titolo sarete rimasti un po’ interdetti.. ma non era “venerdì pesce“? Sì, ma che volete farci se io questi involtini ho deciso di prepararli non per il venerdì (in effetti nemmeno per il mercoledì, visto che ormai sono bell’e che digeriti, ma tant’è..)?!

Ammetto di non preparare mai abbastanza piatti di pesce, quindi ogni occasione è buona, quando mi punge vaghezza di mettermi ai fornelli per cucinare qualcosa che in vita ha mosso le pinne per nuotare.

E, questa volta, galeotto fu l’abbinamento con un vino. Il vino in questione è l’Erbaluce di Caluso, un vino bianco secco e deciso di origine piemontese, qui assai conosciuto. Mi è stata data la possibilità di degustare alcuni vini prodotti dal vitigno Erbaluce dall’Azienda Agricola e Vitivinicola Orsolani, ed oggi vi propongo uno dei loro vini in abbinamento con una pietanza di pesce semplice e allo stesso tempo molto saporita, gli involtini di pesce spatola ripieni di olive verdi e capperi, una versione più scarna degli involtini di spatola alla siciliana, che spesso prevedono anche l’aggiunta di uvetta e pinoli.

Io ho preferito, però, spogliare la ricetta tradizionale di questi due elementi dolci o dolciastri, per ottenere un ripieno più intenso. Il pesce, di per sé molto delicato, si sposa perfettamente con un ripieno dai gusti forti ed inequivocabilmente salati, e necessita di un vino così deciso da esaltare le qualità contrastanti del piatto, ma non tanto deciso da prevaricarne i sapori, e “La Rustia“, Erbaluce  di Caluso docg, si è rivelato all’altezza del compito, sia in cottura che per accompagnare il piatto finito.

Involtini di pesce spatola

Print

Ricetta: Secondo piatto di pesce
Cucina: Cucina italiana
Autore:
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale:
Porzioni: 3
Ingredienti
  • 6 filetti di pesce spatola
  • Pan grattato q.b
  • Olio extra-vergine d’oliva q.b
  • Capperi dissalati e tritati q.b
  • Olive verdi denocciolate tritate q.b
  • Parmigiano Reggiano o pecorino grattugiato (se lo gradite in abbinamento con il pesce; altrimenti omettetelo)
  • Vino bianco q.b
  • 1 spicchio aglio
  • Pomodorini Pachino
  • Sale (non è detto che serva) q.b
  • Pepe nero q.b
Procedimento
  1. In una terrina create la farcia degli involtini, amalgamando capperi ed olive tritati, pan grattato, formaggio grattugiato (se lo gradite), pepe ed olio extra-vergine d’oliva. Non ho volutamente indicato le quantità, perché sono a vostro piacimento.
  2. Stendete i filetti di pesce spatola e spalmatevi sopra la farcia.
  3. Arrotolate quindi i filetti chiudendoli con uno stuzzicadenti di legno.
  4. In una padella, fate scaldare dell’olio extra-vergine e fatevi saltare lo spicchio d’aglio e i pomodorini Pachino per qualche minuto; aggiungete quindi gli spiedini di pesce spatola e sfumate con del vino bianco; fate evaporare e poi pepate e, se necessario, salate (io difficilmente salo le pietanze di pesce).
  5. Coprite con un coperchio e fate cuocere per circa 10 minuti o finchè il pesce non risulterà cotto (ma non necessita di lunghe cotture).
  6. Servite gli involtini insieme alla salsa di pomodoro in cui li avete cotti.

Ti è piaciuto questo post?