Gli amaretti morbidi della Vigilia

Per questa Vigilia di Natale, una giornata in cui solitamente fervono i preparativi culinari o le ultime corse ai regali di Natale, vi propongo una ricetta facile e veloce, che può essere un bel dolcino da presentare insieme al caffè del pranzo di Natale oppure un piccolo dono last-minute: basterà una scatolina e della carta velina rossa per creare qualcosa di molto natalizio e sicuramente molto apprezzato.

È il mio modo per dare a tutti voi un piccolo dono e per augurare a tutti quelli che passeranno di qui un dolce e sereno Natale, da trascorrere circondati dalle persone amate.

E, per il momento, buona Vigilia e naturalmente buon cenone (o cenone buono).


Amaretti tris blog

Amaretti morbidi
Print
Ricetta: Dessert, biscotti
Cucina: Italiana
Autore:
Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:
Tempo totale:
Porzioni: ca 20 amaretti
Ingredienti
  • 250 g di farina di mandorle
  • 25 g di farina di mandorle ermelline (mandorle amare)
  • 200 g di zucchero
  • albume d'uovo q.b (circa 90 g, ma dipende dall'umidità delle mandorle)
  • vaniglia/scorza di arancia
  • zucchero semolato q.b
Procedimento
  1. Mettete in una terrina le due farine e aggiungete gli aromi (semi di vaniglia, scorza di arancia).
  2. Mettete in una terrina o in un piatto dello zucchero semolato.
  3. Incorporate poco alla volta l'albume d'uovo, fino ad ottenere un impasto omogeneo e abbastanza consistente da creare delle palline (non troppo solido, però).
  4. Formate delle palline di impasto (un cucchiaino circa per ottenere degli amaretti di dimensione classica) e passatele nello zucchero semolato.
  5. Disponete le palline su una teglia coperta di carta da forno e premetele DELICATAMENTE, imprimendo 3 dita (pollice, indice e medio) nella pallina, che così assumerà la forma tipica dell'amaretto.
  6. Cuocete in forno a 180°-200° C per pochi minuti (massimo 10).
  7. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.
Note
Avvertenza: i biscotti vanno consumati entro breve tempo, perché la morbidezza è data dall'albume non completamente cotto. Se volete allungare i tempi di conservazione potete utilizzare albumi pastorizzati (in vendita nei supermercati in brik di tetrapak), ma non sono comunque biscotti fatti per una lunga conservazione.

Amaretti bis blog

Un pensiero su “Gli amaretti morbidi della Vigilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

Vota questa ricetta: