• NELLA LISTA DELLA SPESA
  • farina 00
  • maizena
  • brodo di verdure
  • burro
  • cipollotto/cipolla
  • carne tritata di manzo/maiale
  • patate
  • olive
  • peperoncino
  • cumino
  • origano

 Ci sono degli stimoli a cui siamo costretti, in un modo o nell’altro, prima o poi, a dare risposta. Così, quando qualche tempo ho visto il contest della Patty in occasione della manifestazione Siena & Stars, sapevo che avrei ceduto, che avrei partecipato, e ho deciso fin dal primo istante come e perché.

Quando ho letto il programma dell’evento, sono stata subito catturata dalla serata dedicata al tango e, con esso, all’Argentina. Questo perché adoro il tango, la sua musica coinvolgente e sensuale, quel ballo ipnotico e struggente (l’unica danza che davvero amo, che mi piacerebbe imparare), ma amo molto l’Argentina in sé, la sua cultura, la sua cucina, la sua gente, il suo spirito ospitale e solare.

E poi l’Argentina mi ricorda di giornate trascorse con due amici argentini a chiacchierare, un po’ in italiano, un po’ in inglese, un po’ non si sa come, dei nostri Paesi, delle somiglianze e differenze, di cibo e di noi, bevendo mate (che ho imparato non essere solo una bevanda, ma molto molto di più) e imparando tante cose.

Beh, questo è il mio ricordo di quell’Argentina vista attraverso i loro occhi, che per me ha il profumo di queste empanadas cucinate insieme e mangiate a mezzanotte, ma che sa anche di guiso de lentejas (uno stufato di lenticchie favoloso) e di alfajores de maizena (mai più mangiati da allora). Sì, il profumo, il gusto, la consistenza di queste sfiziose empanadas mi ha fatto tornare indietro di due anni, a quei bei ricordi spesso consumati intorno ad un tavolo, o con le mani nella farina.

Ringrazio di cuore Mauricio per aver trovato e avermi inviato la ricetta di queste empanadas, e lui e Lucas per tutti questi ricordi e per quelle giornate insieme e quelle serate in cucina, dei veri scambi culturali.

EMPANADAS SALTENAS

Empanadas saltenas

Di
Pubblicata:

  • Resa: 20-24 (10 Persone servite)
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Pronta In: 1 ora 20 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Tritate finemente il cipollotto, fatelo appassire nell’olio extra-vergine caldo, poi aggiungete la carne e le patate tagliate a cubetti. Aggiustate di sale, pepe, aggiungete le spezie e fate rosolare per bene. Aggiungete quindi le olive e portate a cottura la carne. Lasciare raffreddare.
  2. Per l’impasto, mescolate farina, maizena, sale e zucchero, burro e brodo. Impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo, non appiccicoso. Si può eventualmente aggiungere più brodo o più farina per bilanciare. Fate riposare una mezz’ora.
  3. Stendete la pasta sottile e poi ricavate dei dischi abbastanza grandi.
  4. Rivestite una teglia con carta da forno. Quindi prendete un disco di pasta alla volta, mettete circa un cucchiaio di ripieno, quindi chiudete l’empanada a metà (sarà un raviolone) e poi chiudete o a cordoncino (se i dischi lo permettono) o aiutandovi coi rebbi di una forchetta.
  5. Cuocete in forno caldo a 200°C per 15-20 minuti (se volete le empanadas più colorite spennellatele prima della cottura con latte o, ancor meglio, con uovo sbattuto)

Empanadas cotte blog

Ti è piaciuto questo post?