Col forno si parte e col forno si torna: burger buns per una serata hamburger coi fiocchi

Rieccomi, tornata (sempre troppo presto) da queste brevi, ma intense, vacanze. La mia meta è stata la Croazia, soprattutto l’Istria, ma non solo. Dopo tre giorni di relax e mare cristallino a Pula (un ritorno alle origini, con anche una piccola tappa a Galižana, paese natale di mia nonna), mi sono goduta la possibilità rara di vedere questi luoghi meravigliosi da un punto di vista insolito, quello della barca a vela.

Il mare della Croazia è già di per sé una meraviglia, ma ancora meglio è poterlo godere appieno navigando e potendosi così fermare in luoghi non così facilmente accessibili (sono tutti accessibili, ma organizzando bene il proprio viaggio fra bus e traghetti): e così Umag, Veruda, Susak e Zapuntel sono state le nostre tappe, in un tripudio di mare aperto, di azzurri e di blu, di scogli, di tramonti mozzafiato e di stelle cadenti.

Croazia BLOG

Strano ma vero, è stato però più travagliato il viaggio di ritorno verso l’Italia, trasformato in una sorta di decathlon di mezzi: “taxi” da Zapuntel a Molat (a bordo di una Lada di età imprecisabile), traghetto fino a Zara in super-ritardo, bus perso e sostituito da … bus fino a Zagabria, bus fino ad un’ignota località montana croata, mini-bus fino alla ventosa Fiume (che almeno siamo riusciti a visitare), e finalmente bus fino a Trieste. Che poi siano stati necessari ancora un viaggio in treno, uno in taxi e 5 ore di auto per tornare finalmente a Torino (dopo “sole” 28 ore di viaggio) è un’altra storia..

E, dopo questo viaggio della speranza, di cosa avreste avuto voglia?! Di una doccia?! Di una bella notte di sonno?! Di un massaggio?! Di piangere, forse?!

A me è venuta una gran voglia di organizzare una bella serata hamburger home-made con gli amici, così il giorno dopo sveglia presto, spesa, e poi via di maionese e burger buns, due ingredienti fatti in casa che cambiano completamente il risultato di un hamburger. Aggiungete la compagnia, la carne giusta (perfetta ed ottima quella di razza chianina), del bacon abbrustolito in padella, della scamorza affumicata tagliata sottile, del lattughino e dei pomodori dall’orto di un’amica e qualche padellata di patate fresche tagliate a bastoncino e fritte a puntino.. ecco la ricetta per una serata hamburger memorabile.

Per la ricetta del pane home-made, come tutto ciò che è made in USA, ricorro sempre alla bravissima Laurel Evans, che è per me una garanzia.

Burger buns

Di Pubblicata:

  • Resa: 8 panini
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Pronta In: 5 ore 25 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Mescolate tutti gli ingredienti per l’impasto e lavoratelo per circa 10 minuti fino a quando diventa soffice e liscio (anche nell'impastatrice)
  2. Mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio e coprite con un canovaccio. Lasciatelo lievitare per 1 o 2 ore, finché raddoppia di volume (io ho ridotto ad un quarto di bustina il lievito e allungato i tempi di lievitazione).
  3. Sgonfiate leggermente l’impasto, formate un panetto e tagliatelo in 8 pezzi. Formate con ciascuno un disco dello spessore di circa 2,5 cm e di un diametro di 8 cm. Mettete i panini su una teglia leggermente unta di olio (o coperta con carta da forno), coprite con un panno e lasciateli lievitare per un’altra ora, finché belli belli gonfi.
  4. Accendete il forno a 190°C. Spenellate i panini con l’uovo sbattuto con un cucchiaino d’acqua, poi spolverate con i semi di sesamo.
  5. Cuocete in forno già caldo finché saranno dorati, per circa 15 minuti.

Burger buns quadrata blog

12 pensieri su “Col forno si parte e col forno si torna: burger buns per una serata hamburger coi fiocchi

    1. Rispetto a quelli comprati sono proprio tutta un’altra cosa.. imparagonabili! E poi vuoi mettere la soddisfazione di un’hamburgerata home-made?!

      Le vacanze mi hanno aiutato, ma qualche altro giorno, magari di relax totale come i primi 3 giorni trascorsi a Pula, mi avrebbero fatto stra-bene.. anche perché la barca è una vacanza meravigliosa con tanti pro, ma non è molto rilassante, ecco.

      E ora.. si torna in cucina!

      Un abbraccio

      Giulia

  1. Bentornata Giulietta! mi sei mancata con i tuoi consigli che rendono facile qualsiasi piatto. Ottima fotografia: avrei voglia di mangiare subito i burger buns.. dovrò prima farli.
    Angie

    1. Grazie mille, Angie, troppo buona!
      E credimi, questi panini sono davvero semplici da realizzare, non sono io che li rendo tali. Ma il risultato è davvero eccezionale, assolutamente non comparabile con quei rinsecchiti panini in vendita! E devono essere strepitosi preparati mini, per un aperitivo… bisognerà sacrificarsi e provare 😉

      A presto!

      Giulia

  2. Ah, io il forno non l’ho mai abbandonato! Nemmeno per un attimo…dal momento che poi, in vacanza, non ci sono nemmeno andata! Bellissimi questi tuoi panini! Ma mi segno la ricetta della torta langarola…è stato amore a prima vista!!!!!!

    1. Mai abbandonato il forno in vita mia… solo causa allontanamento vacanziero! 😉
      Questi panini mi hanno proprio conquistato, e non ci sarà più serata hamburger senza questi buns eccezionali.
      Hai fatto bene a segnarti la langarola.. è una vera libidine! Assaggiala e poi mi dirai! 🙂

      Un abbraccio
      Giulia

  3. adoro questi panini il mio forno è sempre acceso ,
    e chissa’ se un giorno riusciro’ ad andare in questo meraviglioso posto
    che è la croazia

  4. Bentornata Giulia, la Croazia è bellissima, anche noi qualche anno fa abbiamo visitato gli stessi posti. I panini per hamburger fatti in casa sono tutta un’altra cosa, la tua ricetta è perfetta! 🙂

    1. Grazie per il bentornato! 🙂
      Io adoro la Croazia.. sarà che lì ci sono parte delle mie radici, ma amo quella terra dal mare così cristallino!
      Sì, i panini home-made sono proprio tutta un’altra cosa… cambiano la serata!!
      Un abbraccio,

      Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook