L’ospite inatteso: risotto alla zucca con amaretti e salame piccante

Mi piace essere coinvolta in nuove iniziative, soprattutto quando queste hanno a che fare con la diffusione fra il grande pubblico della cultura del buon bere e del buon mangiare, e magari anche del giusto abbinare fra cibo e vino.

Per questo sono stata entusiasta di essere coinvolta nell’iniziativa della catena di supermercati Simply volta a promuovere la produzione vinicola del territorio fornendo ai suoi clienti gli strumenti per conoscere le etichette in vendita grazie ad una sezione dedicata sul sito e ad iniziative ad hoc nei negozi. Ma, in parallelo, hanno voluto creare delle ricette da abbinare alle etichette in vendita, ed è lì che entro in gioco io (ma non solo io).

Il tema di questa raccolta di ricette è l’ospite inatteso, che io ho interpretato come aggiunta di elementi inattesi, inusuali, all’interno di una ricetta della tradizione.

Io sono partita dal vino, scegliendo una bottiglia della mia regione, un Nebbiolo Langhe DOC Santa Vittoria, produttore Fontanafredda (una garanzia), e l’ho abbinato ad un primo piatto corposo e completo, giocato su un sottile equilibrio di contrasti.
Infatti, ho scelto una ricetta classica dell’autunno, il risotto alla zucca, l’ho arricchito di un’ulteriore nota dolce data dal Marsala e dagli amaretti, per aprire poi la porta all’ospite inatteso, il salame piccante (aggiunto sia dentro il risotto che al suo esterno, come una chip croccante) che, ve lo assicuro, conferisce un gusto del tutto nuovo ad uno dei risotti più classici di questa stagione.

Risotto zucca, amaretti e salame piccante blog

Risotto alla zucca con amaretti e salame piccante

Di Pubblicata:

  • Resa: 2 Persone servite
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Pronta In: 40 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per prima cosa preparate il brodo vegetale, mettendo a bollire carota, cipolla e sedano in acqua calda e salata.
  2. In una padella capiente, fate sciogliere una noce di burro, quindi fatevi rosolare la cipolla tritata finemente, finché traslucida. A questo punto, aggiungete la zucca pulita e tagliata a dadini e fate cuocere per una decina di minuti, che basteranno a far sì che si ammorbidisca e perda buona parte dei suoi liquidi.
  3. Aggiungete il riso, fatelo tostare insieme alla zucca e sfumate con un bicchierino di Marsala (o con mezzo bicchiere di vino bianco).
  4. Aggiustate di sale ed iniziate ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, per continuare la cottura del riso, mescolando spesso.
  5. Nel mentre, tagliate a fette il salame piccante. Lasciate quattro fette intere, mentre tagliate le altre a cubetti non troppo grossi. Unite i cubetti di salame al risotto; fate rosolare le fette intere in padella (senza aggiungere condimento) finché diverranno croccanti, poi fatele scolare dall'unto in eccesso sulla carta assorbente. Lasciate da parte.
  6. Portate a cottura il riso, quindi spegnete il fuoco e mantecate con burro e Parmigiano Grattugiato.
  7. Disponete il risotto nel piatto utilizzando un coppa-pasta, quindi cospargete di amaretti sbriciolati e finite il piatto con le fette di salame croccante. Se gradite, potete guarnire il piatto con qualche amaretto intero.

Risotto zucca, amaretti e salame piccante finale blog

SIMPLY_sisorprende

8 pensieri su “L’ospite inatteso: risotto alla zucca con amaretti e salame piccante

  1. tesoro hai fatto proprio centro! un risotto che non ti aspetti:).. di solito zucca e amaretti li ritroviamo nel ripieno dei ravioli.. questi sapori scomposti in un risotto credo debbano essere eccezionali… bellissima la presentazione.. e l’aggiunta di salame piccante poi favolosa chicca che completa il piatto! bravissima:* ps sul vino non dico nulla.. sono astemia e purtroppo non posso metter parola… ma mi fido ciecamente di te:*

  2. allora, mia cara. io non mi stupisco degli amaretti in questo piatto perchè a Crema di recente ho fatto giusto dei ravioli con i ripieni di zucca! amo il dolce nei piatti salati 🙂
    ps potrei uccidere per il salame piccante 🙂

  3. il salame piccante con la zucca e gli amaretti trovo che sia una vera genialata. Mi piace la tua cucina tradizionale ma fantasiosa allo stesso tempo e ricca di sapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook