• LA LISTA DELLA SPESA
  • cozze
  • prezzemolo
  • aglio
  • olio extra-vergine di oliva
  • vino bianco (opzionale)
  • peperoncino
  • pan grattato

Ci sono dei giorni in cui tutto ciò che desidero è l’estate, il sole, il mare e un po’ di caldo (non troppo, per carità).

Sarà che non mi alletta l’idea di avere di fronte a me una 4-5 giorni di pioggia a catinelle, una settimana di bicicletta abbandonata in un angolo, di semi-clausura (casa-lavoro-lavoro-casa), di giri con il cane sotto la pioggia e di lotte con lei che si ribella all’asciugamano con uno spirito assai lontano da quello di Gandhi.

E così, per sognare di un’estate ancora lontana, mi concedo una fuga al mare con la fantasia, con la suggestione data da queste cozze gratinate “alla poverella, cioè con pochissimi e poverissimi ingredienti, per un finger food al profumo di mare pronto in un baleno.

Cozze gratinate collage blog

Cozze gratinate “alla poverella”

Di
Pubblicata:

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Pronta In: 45 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per prima cosa pulite a fondo le cozze: lavatele, strofinatele con una paglietta e cercate di eliminare le incrostazioni quanto più possibile.
  2. Lavate, mondate e tritate abbondante prezzemolo.
  3. In una pentola alta, fate scaldare un filo d’olio, quindi fate soffriggere lo spicchio d’aglio e un cucchiaio di prezzemolo tritate.
    Quindi aggiungete le cozze, sfumate con il vinco bianco (se gradito), coprite con un coperchio e fate cuocere fra i 5 e i 10 minuti, rimestando di quando in quando; potete interrompere la cottura quando le cozze si saranno aperte.
  4. Togliete le cozze dal liquido di cottura, tenendo da parte quest’ultimo, e lasciate intiepidire.
  5. Quando le cozze saranno maneggiabili, staccate metà del guscio e, a mano a mano, adagiate le cozze su una teglia coperta di carta da forno.
  6. In una terrina, fate un impasto con pangrattato, olio extra-vergine di oliva, prezzemolo tritato, (aglio tritato se gradito) e peperoncino, e allungate con un po’ di liquido di cottura delle cozze, fino a quando avrete un composto sbricioloso, ma malleabile.
    Io non ho aggiunto sale, proprio perché ho utilizzato il liquido delle cozze.
  7. Pre-riscaldate il forno a 200°C
  8. Mettete l’impasto ottenuto su ogni cozza creando una sorta di tappo, quindi irrorate con olio extra-vergine di oliva.
  9. Infornate in forno già caldo per 10-12 minuti, o fino a doratura.

Cozze gratinate blog

Ti è piaciuto questo post?