• LA LISTA DELLA SPESA
  • farina 0
  • farina 00
  • lievito di birra
  • burro
  • sale
  • bicarbonato di sodio
  • sale grosso, semi di papavero, di sesamo e di zucca per guarnizione (opzionali)

Alcune ricette mi ammaliano, come il canto delle sirene: la prima volta in cui le vedo dico “ma sì, poi”, e poi le vedo una seconda, e già tentenno “eh, però, sarebbero perfette per quella cena” (che naturalmente è imminente), cerco già una giustificazione, un pretesto.

Alla terza volta ho già agguantato gli ingredienti, e indietro non si torna.

Il mio amore per i brezel era già consolidato da tempo: mi sono piaciuti al primo assaggio, un souvenir dall’Alsazia in tempi non sospetti, poi li ho amati in un freddo febbraio a Monaco di Baviera, la mia abitudine nei tre giorni trascorsi lì, sbocconcellati nella Ubahn al mattino, tagliati a metà e spalmati di burro.

Così, inebriata da quel ricordo, li ho rifatti per un Oktoberfest fai-da-te e, dopo una lunga attesa, mi sono ricongiunta con loro a Berlino, dove per una settimana sono stati il mio appuntamento fisso quotidiano.

Ma i laugenbrot non li avevo mai assaggiati.. eppure al primo sguardo sapevo, ero certa che li avrei amati, soprattutto sapendoli fratelli minori dei brezel, con i quali condividono la crosticina scura e croccante; ma il cuore di questi paninetti è morbido morbido, ammiccano ai panini semi-dolci, e quindi perfetti per essere farciti e presentati ad un buffet, ma anche semplicemente preparati per la gioia di portare a tavola un pane nuovo, di cui ci si è innamorati a prima vista. Al cuor non si comanda, si sa.

Per la ricetta mi sono affidata ad una garanzia in fatto di lievitati, Paoletta di Anice & Cannella

Laugenbrot forno blog

Panini laugenbrot

Di
Pubblicata:

  • Resa: 22-24 panini (35-4 grammi ognuno)
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Pronta In: 1 ora 40 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Sciogliete il lievito nell’acqua insieme allo zucchero.
    Setacciate le farine in una ampia terrina e in un angolo versate l’acqua e il lievito, mescolate con poca farina fino a formare una pappetta e coprite il tutto con la farina rimasta, quindi lasciate riposare per 30 minuti circa. Nel frattempo, tirate fuori il burro e lasciatelo a temperatura ambiente.
  2. Trascorso questo tempo, il composto diventerà schiumoso. A questo punto iniziate ad impastarlo (a mano, o nell’impastatrice), aggiungendo anche il burro a pezzetti e, infine, il sale.
    Lavorate l’impasto per circa 20 minuti (l’impasto è piuttosto morbido, ma non aggiungete farina).
    Fate un palla e mettetela a riposare in una ciotola coperta per 30 minuti.
  3. Dividete l’impasto in circa 22/24 pezzi (35-40 grammi ognuno e formate delle palline, che lascerete riposare sulla spianatoia mentre portate ad ebollizione l’acqua con il sale ed il bicarbonato.
  4. A questo punto, immergete 4 o 5 panini per volta nell’acqua bollente e fate cuocere per 30 secondi, quindi scolate e disponete i paninetti direttamente sulla placca del forno coperta di carta forno. Quando sono ancora bagnati spolverateli, se gradite, con sale grosso, semi di sesamo, papavero o zucca, e proseguite allo stesso modo fino ad esaurimento.
  5. Pre-riscaldate il forno a 210° C.
    Quando il forno è in temperatura, praticate dei tagli sulla superficie dei panini e mettere a cuocere per circa 20 minuti.

Laugenbrot finale blog

 

Ti è piaciuto questo post?