• LA LISTA DELLA SPESA:
  • carne tritata di bovino
  • uova
  • prosciutto cotto
  • pane
  • latte
  • aglio
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe nero
  • pangrattato
  • olio extra-vergine di oliva
  • burro
  • carote

 Ahhh, l’indicibile soddisfazione, ogni tanto, di non cucinare.

Di mollare gli ormeggi e lasciar fare a qualcun altro.

Soprattutto se quel qualcun altro è pure bravo a cucinare, ma da quando ti conosce si è un po’ adagiato preferendo la comodità di trovar pronto alla soddisfazione di fare con le proprie mani.

Questo polpettone non l’ho fatto io. Certo, ho partecipato di quando in quando, dopo gli ennesimi “Ma dov’è il pangrattato?” “Ma una terrina per l’impasto, dove la trovo?”. Ma il mio merito finisce qui, lo giuro.. il resto è farina del suo sacco.

Ormai per me questo polpettone era una chimera… penso di averne sentito tessere le lodi dal primo appuntamento (beh, oddio, magari proprio dal primo no, ma diciamo dal terzo) e ormai, dopo due anni, cominciavo a disperare che l’avrei mai assaggiato, il famoso polpettone della nonna paterna, quello con il ripieno di frittata e di prosciutto cotto.

E invece mi ha stupita

Ditelo con un fiore è roba vecchia… ditelo con un polpettone, magari con delle carotine di contorno.

Polpettone fetta blog

Il polpettone

Di
Pubblicata:

  • Resa: 4 Persone servite
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 50 minuti
  • Pronta In: 1 ora 10 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Come prima cosa, in una padella piuttosto larga, fate una frittatina sottile con uno o due uova sbattute.
    Lasciate raffreddare.
  2. In una terrina mescolate la carne tritata, il pane precedentemente ammollato nel latte e strizzato, l’aglio, il prezzemolo, il Parmigiano Reggiano grattugiato, la noce moscata e le uova. Quindi aggiustate di sale e pepe.
    Se l’impasto risulta troppo molle, aggiungete del pangrattato, finché avrete un composto piuttosto compatto.
  3. Stendete l’impasto su della pellicola per alimenti (o carta da forno, o alluminio, per aiutarsi poi ad arrotolare) e dategli una forma rettangolare, con uno spessore di circa 5-7 millimetri.
  4. Adagiate sull’impasto la frittatina e poi le fette di prosciutto cotto. Se gradite, potete anche qualche fetta di formaggio a pasta semi-dura (che scioglie e non rilascia acqua).
  5. Arrotolate ora il vostro polpettone come fosse uno strudel e richiudete bene l’impasto sui lati corti, quindi spennellate con l’albume.
  6. In un tegame per arrosti, fate scaldare dell’olio extra-vergine di oliva e una noce di burro, quindi adagiatevi il polpettone e rosolatelo da tutti i lati a fuoco vivo, quindi sfumate con il vino bianco.
  7. Mentre continuate la cottura del polpettone, mondate e pelate le carote, tagliatele a rondelle sottili, quindi aggiungetele al polpettone, aggiustando di sale e pepe.
  8. Continuate la cottura per circa 40-50 minuti, coprendo con il coperchio, rigirando il polpettone di quando in quando, girando le carote, e irrorando frequentemente il polpettone con il sughetto di cottura.
    Se dovesse seccare in cottura, aggiungete qualche mestolo di brodo vegetale.
  9. Quando il polpettone è cotto, toglietelo dal fuoco e lasciatelo assestare qualche minuto, prima di tagliarlo a fette e servirlo accompagnandolo con il sughetto di cottura e le carote di contorno.


Polpettone finale blog

Ti è piaciuto questo post?