Il soufflé che si credeva una pizza per l’MTC (e il #GFFD)

L’MTC di questo mese si gioca sulla sostanza dell’effimero, visto che Fabiana ci ha sfidato su una preparazione che pare una nuvola, per la sua leggerezza ed impalpabilità, il soufflè.

Mai preparato un soufflé in vita mia, troppo spaventata da un fallimento, da un tragico crollo post-forno e conseguente cena rovinata. Ma con l’MTC non si scherza, bisogna mettersi in gioco, scendere in pista e ballare.

Ballare anche quando la tua idea di soufflé è decisamente eretica, visto che un soufflé che si crede una pizza chi lo ha visto mai.

Eppure..

Eppure la mozzarella di bufala campana DOP sa fare il miracolo, con la sua consistenza che si confonde con la panna, mentre il suo gusto inconfondibile la dichiara, ed esalta l’intero soufflè, accompagnato da una semplice salsa di pomodoro e (tanto) basilico che chiama al tuffo ogni boccone. Un connubio perfetto, che questa settimana non mi fa rimpiangere affatto la mancanza della classica pizza.

Soufflé MTC finale blog

Soufflé alla mozzarella di bufala campana DOP

Di Pubblicata:

  • Resa: Antipasto per 4 persone, piatto unico per 2
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Pronta In: 50 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per prima cosa preparate la salsa di pomodoro: in un pentolino fate scaldare dell'olio extra-vergine di oliva, quindi aggiungete la salsa di pomodoro e abbondante basilico, quindi aggiustate di sale. Fate cuocere per circa 30 minuti, o finché la salsa sia più densa e di colore più intenso. Lasciate da parte.
  2. Con un pennello imburrate generosamente gli stampi (o lo stampo) che devono essere puliti ed assolutamente asciutti, ungette fondo e bordi....questo è assolutamente fondamentale!
  3. Con lo stesso criterio spargete il formaggio grattugiato negli stampi in modo che ne siano interamente ricoperti, avendo cura di non toccare più l'interno con le dita.
  4. Riponete in frigo (o freezer) per almeno 15 minuti, quindi ripassate ancora i bordi con un altro poco di burro pomata e raffreddate nuovamente, fino al momento dello riempimento.
  5. Mescolate la maizena con poca panna fresca fuori fuoco. Portate ad ebollizione la restante panna; raggiunto il bollore, unit il mix di panna e maizena, mescolando sempre.
  6. Abbassate la fiamma e proseguite la cottura aiutandovi con una frusta a mano fino ad ottenere una crema spessa. Allontanare dalla fiamma ed unire il burro avendo cura di continuare sempre a lavorare.
  7. Rompete le uova tenute a temperatura ambiente, separando i tuorli dagli albumi e avendo cura di non toccare questi ultimi con le mani.
  8. Unite uno alla volta i tuorli alla crema prima ottenuta, avendo cura che il primo sia incorporato alla perfezione prima di introdurre il successivo.
  9. Unite alla massa la mozzarella sbriciolata e mescolate, quindi aggiustate di sale.
  10. L'ultima indispensabile operazione è quella di montare gli albumi, che devono essere ben stabili, ma non di cemento armato. Potete aiutarvi aggiungendo qualche goccia di limone che aiuta la montatura rendendola stabile.
  11. Con delicatezza ed in più riprese unite gli albumi montati, badando bene di non smontarli, con movimenti dal basso verso l'alto. La massa deve risultare ben omogenea.
  12. Versate negli stampi ( o nello stampo) arrivando solo ai 2/3 della loro altezza, quindi lisciate delicatamente la superficie con la spatola.
  13. Scaldate il forno a 200°C.
  14. Infornate immediatamente in forno ben caldo e cuocete senza mai aprire il forno per 15/18 minuti per gli stampi piccoli oppure 25/30 minuti in caso di stampo unico; in ogni caso sorvegliate ed estraete quando il soufflé sarà gonfio e ben dorato in superficie. L'esterno deve essere compatto, l'interno morbidissimo, umido e soffice come una nuvola. Per accentuare la colorazione si può cospargere la superficie con un cucchiaino di formaggio grattugiato prima di infornare.

Soufflé MTC blog

Con questa ricetta partecipo all’MTC n. 37

mtc marzo

E, dal momento che la ricetta è gluten free, partecipo con piacere (dopo una settimana di colpevole assenza) al Gluten Free (fri)Day

100GlutenFreeFriDay1

 

21 pensieri su “Il soufflé che si credeva una pizza per l’MTC (e il #GFFD)

  1. Ma dai!!! mi mancava la mozzarella nel soufflé!
    Sembra buono da morire, cara mia…mi ci tufferei dentro a questa nuvola mozzarellosa!!! :)))

    1. Vedi, vedi che nella mia banalità sono stata geniale.. è proprio una nuvola questo soufflé, e la morbidezza e “filosità” della mozzarella sono un tocco meraviglioso!

      Giulia

  2. Bisogna ballare e tu hai ballato bene, pure molto!

    I piccoletti hanno un bellissimo aspetto e la sostanza non tradisce l’estetica, anzi.

    Scegli ingredienti italianissimi, di quelli che fanno “inchinare” il resto del mondo!
    Scegli la meravigliosa latticità della mozzarella di bufala campana DOP.
    Scegli i nostri pomodori ed il nostro basilico( occhio a non fregarmi il mio però!!) per una salsa che profuma di caldo, di sole,,, di casa, nostra!

    La scelta ti paga e loro riescono alla grande, crescono, si colorano, custodendo nel segreto del loro cuore la più soffice delle bontà!!!

    Molto bene, Italia e Francia vanno totalmente d’accordo, fra le due vince il gusto, sempre!!!!!!!!!!!

    ….ma un pelo pelino diciamo che continua vincere l’Italia, oK?!!;)))))))))))))))

    1. Grazie, Fabiana.

      Per questa sfida, che ha veramente suscitato tanto (in me di sicuro la voglia di provarne uno in versione dolce) e che si è svolta su quel filo sottile fra ansia e soddisfazione.

      Io ho puntato su qualcosa di semplice, su prodotti nostri, genuini, tipici, e sono stata ripagata dalla scelta.

      Vive la France, ma un po’ più Viva l’Italia 🙂

      Un abbraccio,
      Giulia

  3. E chi avrebbe mai pensato a un soufflé alla pizza? Spesso le idee apparentemente più semplici sono le più geniali. La mozzarella di bufala nel soufflé deve essere pazzesca e pomodoro e basilico fanno il resto e cioè un soufflé da urlo.

    1. Vedi che allora lo dici anche tu?
      Io sono partita dal semplicissimo, e vien fuori che ho fatto la genialata.. guarda te se non è storto il mondo!
      Sono molto contenta che il mio soufflé abbia riscosso tutto questo successo, e soprattutto che la sua vita media sia stata di 10 secondi.. troppo buono!!

      A presto,
      Giulia

  4. Geniale questa cosa! Una specie di trattato di pace tra cucina italiana bella concreta e cucina francese così eterea all’apparenza. Bravissima e brava anche per averla portata al GFFD!

  5. Giuly il souffè è una preparazione che io amo molto e nella quale mi sono cimentata solo un paio di volte. Purtroppo non riuscirò a partecipare a questa sfida, ma la ricetta di Fabiana l’ho segnata e quando sarà ora preparerò il mio soufflè, proprio seguendo la sua ricetta e i suoi consigli.. intanto i miei complimenti per il tuo risultato.. per essere la prima volta direi che te la sei cavata magnificamente e poi la mozzarella di bufala, tu sai cos’è per me:* ti mando un abbraccio grandissimo e naturalmente in bocca al lupo:))

    1. Io non avevo mai fatto un soufflé ed ero sinceramente terrorizzata dall’insuccesso, e invece.. sarà la fortuna del principiante, sarà che questa ricetta è a prova di bomba, ma era una delizia.
      Mi sa tanto che lo ripresenterò ancora sulla mia tavola 🙂

      Un abbraccio,
      Giulia

  6. un soufflé alla mozzarella di bufala???
    no via, te sei oltre l’ immaginario comune.
    ci avevo pensato anche io alla mozzarella di bufala, ma credimi non ce l’ ho fatta. e sai che m’ ern venute in mente un bel po’ di salse ma la sostanza del soufflé mi ha frenata.
    ora capisci con quanta ammirazione guardo te che ci sei riuscita???
    : o*

    1. Questa è bella.. io sono andata sulla cosa più semplice e sempliciotta che esista, e invece ora scopro di aver sfidato le leggi della fisica.
      Il mio problema era utilizzare un formaggio che anche il Colui mangi (ah, che disdetta il Colui anti-formaggio), quindi in realtà l’idea è persino sua, che se gli dico che si è beccato tutti questi complimenti non la finisce più di tirarsela. Però il soufflé l’ho fatto io, tiè!
      La consistenza viene perfetta, quasi più pannosa che a metter solo panna.. e vuoi mettere le parti filanti? Una meraviglia!!

      Un abbraccio,
      Giulia

  7. Come si dice a Firenze “questa é proprio ganza”… mozzarella di bufala ne soufflé! Cara Giulia io ti batto le mani da oltreoceano! bravissima!

  8. olè!!!!! ce la faccio a commentare oggi!!!!! yuppi!!!!! 😀
    e per fortuna cavoli non potevi non dirti che sei un genio per aver unito in un soufflè i sapori della pizza più buona di cui sai che io sono straghiotta!

    1. Evvai che riesci a commentare.. iniziavo a pensare ad un complotto! Guarda, per me è stata una grande soddisfazione riuscire ad unire queste due preparazioni, che sono così diverse, ma che inaspettatamente riescono a creare qualcosa di incredibilmente armonico, insieme.

      Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook