Live from Calabria – Come combattere il caldo, corso pratico: cous cous freddo vegetariano

Ed eccomi qui, come promesso live from Calabria (inoltrata, ché qui non si scherza e si scorge in lontananza –e manco troppa- la Sicilia) e, come immaginavo, le temperature sono a dir poco torride (a differenza di Torino, in cui mi dicono il tempo sia tornato quasi autunnale).

Per questo, si cucina poco e si mangiano tante cose fresche… e si beve tanta acqua, si mangia tanta frutta e si evita di uscire nelle ore più calde, proprio come consiglia ogni telegiornale “che si rispetti” ogni qualvolta arrivi l’estate che, se non lo sapevate, arriva ben una volta l’anno.

Non volevo sconvolgervi con notizie tanto inaspettate, quindi mi faccio perdonare con una ricetta veloce, sfiziosa e fresca, perfetta per una cena estiva in terrazza (cosa che qui non manca), ma anche per il baracchino da portare a lavoro in attesa delle ferie, un cous cous freddo vegetariano, arricchito da frutta secca e formaggio, così da avere in poco tempo un pasto completo, pur utilizzando i fornelli per non più di 5 minuti.

 

Cous cous blog

 

Cous cous freddo vegetariano

Di Pubblicata:

  • Resa: 2 Persone servite
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Pronta In: 2 ore 25 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per prima cosa preparate il cous cous: mettete a bollire due bicchieri di acqua salata con un goccio di olio extra-vergine di oliva. Quando bolle, spegnete e versatevi due bicchieri di semola per cous cous media, mescolate, quindi coprite e lasciate riposare per 5 minuti. Scoprite, condite con un po’ d’olio e sgranate per bene con una forchetta. Lasciate da parte.
  2. Mettete in ammollo l’uvetta passolina per 30 minuti, quindi strizzatela e mettetela da parte.
  3. Lavate, asciugate e tagliate al coltello i pomodori secchi.
  4. Lavate e mondate il sedano, quindi tagliatelo in piccoli pezzi.
  5. Lavate e mondate i pomodori Pachino, quindi tagliateli in quattro pezzi ciascuno.
  6. Tagliate in pezzi grossolani le mandorle.
  7. Aggiungete al cous cous, precedentemente lasciato a raffreddare, i pomodorini, i pomodori secchi tagliati a pezzi, il sedano, le olive denocciolate sgocciolate, i semi di zucca, le mandorle, l’uvetta passolina, la feta sbriciolata e i ceci sgocciolati.
  8. Salate e pepate a piacere, quindi condite con olio extra-vergine d’oliva e mescolate. Lasciate in frigorifero qualche ora prima di consumarlo.

Cous cous primo piano blog

9 pensieri su “Live from Calabria – Come combattere il caldo, corso pratico: cous cous freddo vegetariano

  1. Se fosse cosi semplice….conosco la Calabria sopratutto la Ionica bella e anche ventilata con un acqua fresca grazie della ricetta buona serata.

  2. nutro una invidia profondissima per il tuo live from calabria e per il caldo torrido! 😀

    E anche perchè hai mangiato qst cous cous che mi piacerebbe tantissimo avere sulla mia tavola oggi!

  3. Anche se qui piove a dirotto un piatto del tuo cous cous così fresco e colorato me lo mangerei molto volentieri!

    Un abbraccio

    Giulia

  4. Che bello, anch’io vorrei un po’ di caldo ma pare che qui l’estate non debba più arrivare quindi aspetto anch’io di calarmi un po’ al sud 🙂
    Fantastico il cous cous, anche a me piace farlo quando fa caldo, perchè si prepara velocemente ed è ottimo da consumare freddo.
    Bacioni!

  5. Adoro certi piatti! Ho scoperto che si può usare per il cous cous anche il bulgur, una valida alternativa! D’estate ciotole e tazze piene di granelli e verdure non devono mancare mai e più tipi si fanno e meglio è! 🙂

    1. In realtà per i piatti freddi sarebbe più adatto il bulghur, ma non sempre riesco a trovarlo, e allora “ripiego” sul cous cous, che è altrettanto buono e più facile da reperire.
      Anche io amo molto queste insalate di granelli, forse molto più di quanto ami insalate di riso o pasta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook