• LA LISTA DELLA SPESA
  • carota, cipolla, sedano per il brodo vegetale
  • cipolle bionde (grosse)
  • olio EVO
  • farina
  • pane
  • formaggio a pasta semi-dura (per me Gruyère DOP)

Siamo giunti alla terza edizione del contest dei Formaggi Svizzeri, e se la prima volta si parlava di reinterpretazione di piatti italiani e la seconda di street food, questa volta si gioca la carta dei sentimenti. La sfida lanciata dai Formaggi Svizzeri e da Tery di Peperoni e Patate, infatti, questa volta è incentrata sui piatti del cuore.

E quando ho letto “piatti del cuore” e la parola “formaggio”, il primo pensiero è andato alla zuppa di cipolle di mia mamma, un piatto che adoro alla follia.

Che poi, chiamarla zuppa di cipolle c’est vulgaire.. volete mettere invece dire soupe d’oignon?! La sostanza è poi la medesima, sempre di zuppa e di cipolle si tratta, ma è pur vero che la zuppa di mia mamma è fatta alla moda francese, quindi con l’aggiunta di (poca) farina per dare una consistenza cremosa, ed poi è servita in cocotte con fette di pane sotto e tanto formaggio sopra, che dopo la cottura in forno si trasformerà in una copertura croccantina e filante che, per me, è la fine del mondo.

Per rendere veramente speciale questo piatto, di per sé semplicissimo, è quindi necessario utilizzare gli ingredienti giusti: cipolle bionde fresche e belle grandi, brodo vegetale fatto in casa con verdure vere, un buon pane (per me home-made) e il formaggio perfetto, che si sciolga bene in forno, che sia intenso nel gusto, ma che non prevarichi il sapore delicato della zuppa. Per questo ho scelto di utilizzare il Gruyère DOP e non l’Emmentaler DOP: il primo, infatti, quello compatto, ha un sapore più pieno, di formaggio stagionato, maturo, che meglio si sposa con la zuppa di cipolle rispetto al gusto più dolce e delicato, di latte, dell’Emmentaler, quello coi buchi.

Soup d'oignon finale blog

Soupe d’oignon

Di
Pubblicata:

  • Resa: 2 Persone servite
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Pronta In: 1 ora 30 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Per prima cosa preparate il brodo vegetale, mettendo a bollire in abbondante acqua carota, sedano e cipolla, aggiustando di sale.
    Tenete da parte, in caldo.
  2. Pelate e sbucciate le cipolle, quindi tagliatele a fette non troppo sottili (3-4 mm).
  3. In un tegame dai bordi alti fate scaldare qualche cucchiaio di olio EVO, rosolatevi le cipolle, quindi aggiungete un paio di mestoli di brodo vegetale e mescolate.
  4. A questo punto, aggiungete la farina e mescolate finché si sarà creata una cremina densa, poi andate via via ad aggiungere il brodo necessario per portare a cottura le cipolle, ma mantenendo sempre una consistenza cremosa.
    Aggiustate di sale e pepe nero.
  5. Quando le cipolle sono cotte, spegnete il fuoco e componete la zuppa; nel mentre pre-riscaldate il forno a 180°.
  6. Coprite il fondo di due capienti cocotte con le fette di pane, quindi coprite con la zuppa ancora calda per 3/4.
    Sopra, coprite con abbondante formaggio a pasta semi-dura tagliato a pezzettini (o tritato). Io ho utilizzato del Gruyère DOP.
  7. Ponete in forno già caldo e cuocete per circa 10 minuti, o finché il formaggio sarà sciolto. Gli ultimi 2 minuti, accedete il grill, in modo che il formaggio si colori e formi una bella crosticina.
    Servite ben calda.

Soup d'oignon filante blog

Ti è piaciuto questo post?