Incredibile! Due post in due giorni di fila, e non stanno nemmeno piovendo rane!!

Ma il post di oggi esula un po’ dal solito, perché oggi ho un’ANNUNCIAZIONE e un super CONSIGLIO PER GLI ACQUISTI, visto che tra pochissimo (oh, mio Dio), e due al prezzo di uno!

Infatti sono qui per annunciare, e non senza emozione, l’uscita del terzo libro della collana dell’MTC, dal titolo “Dolci Regali

DolciRegali_cover

E questa volta, fatemelo dire, abbiamo fatto le cose in grande: a differenza delle prime due creatura, L’ora del paté e Insalata da Tiffany, questo libro non concentra la sua attenzione solo su una sfida specifica dell’MTC, ma si ispira alla gara sul babà e lo prende come trampolino di lancio per parlare di un argomento di più ampio respiro, cioè la nascita e il trionfo della pasticceria intesa come arte culinaria sè stante fra la fine del XVII e gli inizi del XIX. Si parte dalle ricette nate nelle cucine delle corti reali, simbolo del potere dei monarchi assoluti, come le corone dei kugelhupf, dei babà, dei savarin, del Ferdinandkrapfen, del kringel. In questo senso, son dolci regali perché “di re“.

10325509_10205177491544236_3986009398536389301_n

Ma non temete, c’è anche una bella selezione dei dolci dei poveri (che ovviamente riservavano queste preparazioni alle occasioni speciali): ecco quindi krapfen, graffe, buchteln, buns, torta delle rose e molto altro.

10325509_10205177491784242_1683580718916030000_n

Ma, come se non bastasse, una serie infinita di sciroppi, bagne aromatiche, creme, liquori, conserve, acque profumate, praline e chi più ne ha più ne metta, in un libro che in totale racchiude ben oltre 130 ricette.

1507151_10205177489704190_8172864115714322505_n

E, last but not least… acquistando una copia di Dolci Regali, contribuirai alla creazione di borse di studio per i ragazzi di Piazza dei Mestieri, un progetto rivolto ai giovani oggetto della dispersione scolastica e che si propone di insegnare loro gli antichi mestieri di un tempo, in uno spazio che ricrea l’atmosfera di una vecchia piazza, con le botteghe di una volta­ dal ciabattino, al sarto, al mastro birraio e, ovviamente, anche al cuoco. La Piazza dei Mestieri si ispira dichiaratamente a ricreare il clima delle piazze di una volta, dove persone, arti e mestieri si incontravano e, con un processo di osmosi culturale, si trasferivano vicendevolmente conoscenze e abilità: la centralità del progetto è ovviamente rivolta ai ragazzi che trovano in questa Piazza un punto di aggregazione che fonde i contenuti educativi con uno sguardo positivo e fiducioso nei confronti della realtà, derivato proprio dall’apprendimento al lavoro, dal modo di usare il proprio tempo libero alla valorizzazione dei propri talenti anche attraverso l’introduzione all’arte, alla musica e al gusto.

In ultimissimo, anche io ho contribuito al libro in maniera attiva, quindi non posso che darvi questo annuncio con immensa gioia, grande emozione, e con il mio faccione lì, stampato nero su bianco, insieme a quello di tante amiche. “Mamma, vedi che sono su un libro”!

10425054_10205177490144201_233613705534697297_n

 

Qualche informazione pratica:

Titolo “Dolci regali

Collana “I libri dell’MTChallenge

SAGEP Editori­ Genova

Prezzo di copertina: € 18,00

Foto di Paolo Picciotto

Illustrazioni di Mai Esteve

Editor: Fabrizio Fazzari

Impaginazione: Barbara Ottonello

1978625_10205177491224228_7099396433362858678_n

Ti è piaciuto questo post?