Una rondine non fa primavera .. ma una crostata crema e fragole sì!

Mai come quest’anno ho sentito l’arrivo della primavera.

E non solo perché la bella stagione 2016 è partita con un bastimento carico di graminacee (alle quali sono ovviamente allergica.. a quello e all’assenzio selvatico, che pare si trovi solo in Piemonte e aree limitrofe – quando si dice la fortuna) o perché il cambio di ora e di stagione mi ha conferito la prontezza mentale di un bradipo con la labirintite (da quando ho visto su Facebook questo video ho invidiato la agilità del panda per settimane.. ho detto tutto)!

Quest’anno la primavera è arrivata bella come il sole e mi ha subito messo voglia di maniche corte, di occhiali da sole, di passeggiate, di gonne corte e .. di fragole!

Ebbene sì, proprio nell’anno dell’inverno inesistente (altro che “the winter is coming” – cit.), quando i miei informatori mi parlavano di fragole già ottime a gennaio/febbraio, a me la primavera ha portato voglia di fragole. Una di quelle voglie per cui ogni volta che passo dal mercato devo (DEVO) comprarne almeno mezzo chilo, per mangiarle in qualsiasi momento.

A merenda con lo yogurt greco? Fatto!
Dopo cena al naturale, come fossero patatine? Fatto!
A colazione rubandone un paio dal frigo (che poi rubarle a chi? Sono tutte mie! Tutte M-I-E)? Fatto!
Come dessert, insieme ad una cazzuolata di panna montata? Fatto!

All’appello mancava solo la ciliegina sulla torta, la crostata crema pasticciera e fragole, che è uno dei dolci più semplici e più deliziosi a cui io riesca a pensare: basta un guscio di frolla fatta con il burro buono, una crema pasticcera vellutata e profumata al limone, e poi una vagonata di fragole a creare il solo labirinto in cui ora vorrei perdermi. Infine.. dimenticate quelle orride gelatine in bustina: un paio di cucchiai di gelatina di albicocche (ma va benissimo anche una confettura a purea, purché chiara e senza pezzi) scaldata con un goccio di acqua per lucidare e per conservare la freschezza delle fragole.

Il risultato: perfezione pura.

Se una rondine non primavera, ma una crostata crema e fragole decisamente sì!

Crostata crema e fragola particolare

Crostata con crema pasticcera e fragole

Di Pubblicata:

  • Resa: 1 crostata da 28 cm (8 Persone servite)
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 30 minuti
  • Pronta In: 2 ore 0 minuto

Ingredienti

Istruzioni

  1. Preparate la frolla con largo anticipo (volendo anche un giorno o due prima): lavorate il burro con lo zucchero finché quest’ultimo non sarà completamente assorbito. Fate un buco nel mezzo dell’impasto ottenuto, versatevi i tuorli, l’uovo intero, un pizzico di sale, gli aromi (in questo caso la scorza di limone) e lavorate nuovamente. Aggiungete infine la farina setacciata, impastando il tutto fino ad ottenere una palla. Tutto questo processo deve avvenire il più velocemente possibile (circa 5 minuti), e senza lavorare troppo il burro. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigorifero ALMENO un’ora (ma maggiore sarà il riposo, meglio sarà per la frolla).
  2. Riprendete quindi la pasta, ponetela su una superficie leggermente infarinata e stendetela fino ad uno spessore di circa 3 mm. Capovolgete la teglia che intendete utilizzare per la crostata e ritagliate la pasta 1 cm intorno ai bordi. Imburrate ed infarinate leggermente la teglia (saltate il passaggio se è antiaderente), quindi arrotolate la frolla sul mattarello e svolgetela nella teglia. Bucate abbondantemente il fondo della frolla, coprite con carta da forno il fondo e mettete dei pesi (io utilizzo le sfere di ceramica o il sale grosso che, a differenza dei legumi secchi, non fa odore e si può riutilizzare).
  3. Pre-riscaldate il forno a 175° C e, mentre il forno arriva in temperatura, lasciate ancora riposare la frolla in frigorifero. Cuocete quindi il vostro guscio in forno caldo per circa 15-20 minuti. Togliete i pesi, quindi continuate la cottura per altri 5-7 minuti, controllando che la frolla non bruci o prenda eccessivo colore. Sfornate, quindi lasciate raffreddare completamente.
  4. Preparate in anticipo (di qualche ora) anche la crema pasticcera: mettete il latte a bollire con la scorza di limone intera in infusione.
  5. Mentre il latte raggiunge il bollore, in una terrina sbattete i tuorli con lo zucchero fino a sbiancare il composto. Aggiungete la farina e continuate a sbattere. Lasciate da parte il composto e la frusta, tenendo a portata di mano un tarocco (o una spatola).
  6. Quando il latte sta per bollire, togliete con una schiumarola la parte aromatica, quindi, mentre il latte sale (solo quando sale, NON PRIMA), versate aiutandovi con un tarocco o una spatola il composto di uova, zucchero e farina dentro il latte, mescolate per 1 minuto o 2 con la frusta sul fuoco, poi togliete dal fuoco e continuate a mescolare, e la crema è pronta.
  7. Coprite con pellicola o carta forno a contatto e lasciate raffreddare, prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero.
  8. Lavate e mondate le fragole, quindi tagliatele a metà o in fette, a seconda di come vorrete decorare la torta.
  9. Quando crema e frolla saranno fredde, potete comporre la torta: distribuite nel guscio di frolla la crema pasticcera, quindi formate con le fragole la decorazione che vorrete.
  10. Alla fine, scaldate due cucchiai di gelatina di albicocche con un goccio d'acqua, quindi spennellate sulle fragole per lucidare. Conservate in frigo fino al momento del servizio.

DOWNLOAD THE ENGLISH RECIPE BY CLICKING HERE

Crostata crema e fragole finale

57 pensieri su “Una rondine non fa primavera .. ma una crostata crema e fragole sì!

  1. Quest a pagina é rimasta aperta per 36 ore sul mio computer, con la speranza di trovare il momento giusto per commentare.
    A commentare risco solo adesso, ma ti assicuro che gli effetti si sono fatti sentire anche senza parole…. la crostata alle fragole si, hai ragione, fa primavera. Se solo fossi meno imbranata con la cottura della frolla credo che ne farei una al giorno…. p.s ho visto su fb il ragù che bolle… inizio a pensare che tu non sia una buona frequentazione….. TROPPE TENTAZIONI!

    1. Suuuu, Margherita, devi assolutamente dare una chance alla cottura in bianco della frolla! E poi, anche non riuscisse perfetta, con crema pasticciera e fragole a coprire, chi si lamenterebbe?!

      PS. il ragù era per lavoro.. io l’ho solo assaggiato (triste realtà)!

  2. Utilizzo il tuo stesso metodo per la crostata di crema e fragole, una delle mie preferite in assoluto. Anch’io non riesco a fare a meno delle fragole… anche in quest’anno in cui mi è stato raccomandato e stra-raccomandato di lavarle e rilavarle in tutti i modi possibili e immaginabili onde evitare la toxo… ma proprio non riesco a farne a meno, anche se le mie sanno sempre di Amuchina 🙂

    1. Grazie per la segnalazione, ho corretto (nella parte relativa alla frolla). L’ho inserita dove la utilizzo io, ma anche inserendola in un altro momento della ricetta, il risultato non cambia 🙂

  3. I’ve been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts in this kind of space . Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this web site. Studying this info So i am satisfied to convey that I have a very good uncanny feeling I discovered just what I needed. I such a lot surely will make sure to do not omit this website and give it a look regularly.|

  4. Hey there just wanted to give you a quick heads up. The text in your post seem to be running off the screen in Ie. I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with web browser compatibility but I figured I’d post to let you know. The style and design look great though! Hope you get the issue fixed soon. Thanks|

  5. Great work! This is the kind of information that are supposed to be shared across the net. Disgrace on Google for now not positioning this put up upper! Come on over and visit my website . Thank you =)|

  6. I do trust all the ideas you’ve introduced for your post. They’re really convincing and can definitely work. Nonetheless, the posts are very quick for novices. Could you please extend them a bit from subsequent time? Thanks for the post.|

  7. Hi I am so happy I found your blog page, I really found you by error, while I was looking on Aol for something else, Regardless I am here now and would just like to say kudos for a incredible post and a all round interesting blog (I also love the theme/design), I don’t have time to read it all at the moment but I have saved it and also added your RSS feeds, so when I have time I will be back to read more, Please do keep up the great work.|

  8. Hey there this is kind of of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding experience so I wanted to get guidance from someone with experience. Any help would be enormously appreciated!|

  9. Good day! This is my first visit to your blog! We are a collection of volunteers and starting a new initiative in a community in the same niche. Your blog provided us beneficial information to work on. You have done a extraordinary job!|

  10. Write more, thats all I have to say. Literally, it seems as though you relied on the video to make your point. You definitely know what youre talking about, why waste your intelligence on just posting videos to your blog when you could be giving us something informative to read?|

  11. Hi, i think that i saw you visited my web site thus i came to “return the favor”.I am trying to find things to improve my web site!I suppose its ok to use some of your ideas!!|

  12. Hello There. I found your blog the use of msn. That is a very neatly written article. I’ll make sure to bookmark it and come back to learn more of your helpful information. Thanks for the post. I will certainly return.|

  13. Hi! I could have sworn I’ve visited your blog before but after browsing through a few of the posts I realized it’s new to me. Anyways, I’m certainly pleased I stumbled upon it and I’ll be bookmarking it and checking back regularly!|

  14. Excellent post. I was checking continuously this blog and I’m impressed! Very useful information specifically the last part 🙂 I care for such info much. I was seeking this certain info for a very long time. Thank you and best of luck.|

  15. Thanks for another informative site. The place else could I get that kind of information written in such an ideal manner? I’ve a undertaking that I’m simply now running on, and I have been on the look out for such information.|

  16. Howdy! This post could not be written any better! Reading through this post reminds me of my good old room mate! He always kept chatting about this. I will forward this write-up to him. Fairly certain he will have a good read. Many thanks for sharing!|

  17. We’re a group of volunteers and opening a new scheme in our community. Your web site provided us with valuable information to work on. You have done an impressive job and our entire community will be grateful to you.|

  18. naturally like your web-site but you need to test the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I to find it very bothersome to tell the reality however I will certainly come again again.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook