• LA LISTA DELLA SPESA:
  • sedano
  • carota
  • cipolla
  • olio extra-vergine
  • passata di pomodoro
  • riso Carnaroli
  • sale
  • brodo vegetale
  • Parmigiano Reggiano

Un’altra domenica, un’altra ricetta made in Tastè – Gusto Italiano. La scorsa volta vi avevo proposto una torta di mele rustica 100% piemontese, questa volta invece viro sul salato, su un piatto perfetto per risolvere una cena in settimana, ma anche per il pranzo della domenica.

Per  me, infatti, il risotto al pomodoro è la prova provata che semplicità non significa banalità, perché quando si utilizzano materie prime di qualità, anche un piatto semplice come un risotto al pomodoro si può trasformare facilmente in un piatto della festa, che non sfigura certamente sulla tavola della domenica.

Si prepara un bel sugo, si fa tostare un buon riso, e con la calma delle domenica mattina, quella dal ritmo lento, in cui ci si può permettere di trascorrere 20 minuti a girare il risotto, si prepara un piatto confortante e sostanzioso, che ormai è diventato uno dei miei comfort food del cuore.

E sapete qual è il colmo? Che fino a due anni fa non l’avevo mai assaggiato! E qui non si parla di un riso bollito condito col sugo di pomodoro (io sul riso bollito e poi condito ho moooolte remore, per usare un eufemismo), ma di un vero e proprio risotto, fatto con tutti i crismi che uno dei piatti principe della nostra cucina merita.

Se non lo avete mai provato, dategli una possibilità.. io vedo e prevedo che non tornerete più indietro. Non c’è niente di meglio del gusto della semplicità!

Risotto al pomodoro

Ingredienti (per 2 persone)

Procedimento:

  1. Per prima cosa preparate un bel sugo di pomodoro: soffriggete carota, sedano e cipolla tritati finemente in una padella con un generoso giro di olio extra-vergine d’oliva. Aggiungete quindi la passata di pomodoro e cuocete a fuoco dolce per almeno mezz’ora (considerate che il pomodoro continuerà a cuocere anche dopo). Aggiustate di sale.
  2. Nel frattempo, preparate il brodo vegetale con sedano, carota e cipolla, se non avete a disposizione un buon dado vegetale fatto in casa (cosa che nel mio frigo non manca mai, è il passepartout della mia cucina).
  3. Fate tostare il riso direttamente nella padella che ospita il sugo di pomodoro, quindi cominciate ad aggiungere via via il brodo, mescolando frequentemente, fino a portare a cottura il riso (circa 20 minuti).
  4. Fate in modo che il riso non risulti troppo asciutto, ma all’onda, come un buon risotto deve essere.
  5. Spegnete il fuoco, e mantecate con abbondante Parmigiano Reggiano grattugiato.
  6. Servite ben caldo.

risotto al pomodoro finale

Ti è piaciuto questo post?