Live from Calabria – Un compleanno rustico: frittata di cipolle di Tropea

Ebbene sì, oggi è il mio compleanno, e con cosa potrei festeggiare qui sul blog? Con una torta, un bel dolce al cucchiaio, magari un gelato?

Naaaa, io l’ho sempre detto di avere il palato da salato… meglio quindi qualcosa di rustico, genuino, qualcosa che si possa tagliare, infilare in un bel panino e mangiare così, per strada o sul terrazzo, insieme ad un buon bicchiere di birra rossa per brindare.

E, visto che rustico e genuino si parla, cosa c’è di meglio di una bella frittata, fatta con uno dei prodotti di punta della regione che al momento mi ospita, la Calabria?

Così oggi ho deciso di festeggiare con una deliziosa frittata di cipolle di Tropea, gustosa e delicata insieme, e annaffiare il tutto con una bella birra ghiacciata. Giuro che poi aspetto prima di andare a fare il bagno, che vorrei almeno arrivare al prossimo, di compleanno! Che dite, troppo fantozziano come compleanno?

  Frittata di cipolle blog Frittata di cipolle finale blog

Oggi (non) cucino io – Il polpettone

 Ahhh, l’indicibile soddisfazione, ogni tanto, di non cucinare.

Di mollare gli ormeggi e lasciar fare a qualcun altro.

Soprattutto se quel qualcun altro è pure bravo a cucinare, ma da quando ti conosce si è un po’ adagiato preferendo la comodità di trovar pronto alla soddisfazione di fare con le proprie mani.

Questo polpettone non l’ho fatto io. Certo, ho partecipato di quando in quando, dopo gli ennesimi “Ma dov’è il pangrattato?” “Ma una terrina per l’impasto, dove la trovo?”. Ma il mio merito finisce qui, lo giuro.. il resto è farina del suo sacco.

Ormai per me questo polpettone era una chimera… penso di averne sentito tessere le lodi dal primo appuntamento (beh, oddio, magari proprio dal primo no, ma diciamo dal terzo) e ormai, dopo due anni, cominciavo a disperare che l’avrei mai assaggiato, il famoso polpettone della nonna paterna, quello con il ripieno di frittata e di prosciutto cotto.

E invece mi ha stupita

Ditelo con un fiore è roba vecchia… ditelo con un polpettone, magari con delle carotine di contorno.

Polpettone fetta blog


Polpettone finale blog

Un pigro mercoledì – Frittelle di zucchine

Come avrete notato, tutte le ricette che iniziano con “un pigro..“, non solo sono ricettine semplici semplici, per quando proprio non avete tanto tempo o tanta voglia (ma volete comunque mangiare qualcosa di buono), ma la pigrizia coinvolge anche le mie abilità fotografiche, che già non sono quelle di Helmut Newton, ma che in questi casi proprio scompaiono.

Certe volte, come in questa occasione, è complice anche il tempismo… queste frittelle, per esempio, le ho fatte da portare a casa di amici. Non ho fatto subito le foto, e mi sono poi ricordata di scattarla durante la cena, solo in presenza dell’ultima frittella superstite, e sono ancora stata fortunata.. potevo ricordarmene quando si erano già estinte!

Insomma, la pigrizia è proprio su tutta la linea.. ma le frittelle sono buone, ed è quello che conta! Queste frittelle (o meglio, la loro ricetta) arrivano da casa del fidanzato.. la ricetta è di sua mamma, a me l’ha passata sua sorella, e la pastella l’ho fatta con la supervisione del fidanzato.. insomma, un’esecuzione ad 8 mani!