Pesche al cioccolato 2.0 per l’#italianelpiatto

Eccoci ad un nuovo appuntamento con L’Italia nel piatto, a tema insalate e piatti freddi.

Niente di più gradito, visto che il caldo di questi giorni mi ha portato nel tunnel della cucina senza cucina e, dopo i tartufi di ricotta per l’aperitivo, oggi vi propongo una macedonia molto piemontese, perfetta per il fine-pasto, ma anche per una merenda golosa.

L’ingrediente principale di questa “ricetta” sono le pesche di Canale, produzione tipica di questa zona del Roero: pesche a pasta gialla, con la buccia pelosa e dolcissime, quest’anno in particolar modo (il caldo a qualcosa servirà pure?). Ho deciso di partire da un ingrediente assai tipico del Piemonte, vista la diffusione della sua coltivazione nella zona del cuneese (sia nel saluzzese che nella zona del Roero), e di creare una semplicissima macedonia, in cui però i gusti piemontesi si distinguessero chiaramente.

Ho voluto ricreare, quindi, un abbinamento molto caro alla tradizione locale, quello che potete gustare nelle nostre pesche ripiene: alle pesche, quindi, si accompagnano gli amaretti, il liquore all’amaretto e del cioccolato, in questo caso la granella di fave di cacao ricoperta di cioccolato fondente Domori, che ben bilancia la dolcezza d’insieme.

 Macedonia

DOWNLOAD THE ENGLISH RECIPE BY CLICKING HERE

Macedonia finale

10574443_526195840846946_4172765903234087173_n

Ecco i miei compagni di avventura:

Valle d’Aosta: non partecipa

Trentino-Alto Adige:Insalata di cavolo cappuccio e mela al cumino

Friuli-Venezia Giulia: non partecipa

Lombardia: non partecipa

Veneto: non partecipa

Emilia Romagna: Insalata di pesche con songino, noci e Parmigiano Reggiano  

Liguria: Insalata di pasta e polpo 

Toscana: Prosciutto e fichi con gelato al tartufino del Mugello

Marche: non partecipa

Umbria: Fagiolini all’agllio e mentuccia

Abruzzo: Insalata di patate e rucola 

Molise: Insalata con caciocavallo di Agnone, frutta secca e miele di castagno

Lazio: non partecipa

Campania: non partecipa

Basilicata: Non partecipa

Puglia: Non partecipa

Calabria: Antipasto freddo alla calabrese 

Sicilia: non partecipa

Sardegna: non partecipa

Il nostro blog

Un breve ritorno in Piemonte: pesche ripiene

Le vacanze veronesi-berlinesi sono ahimè finite, e sono state splendide: Verona (dove abbiamo fatto base verso Villafranca, dove siamo andati al concerto di Ben Harper, al cui ricordo ho ancora la pelle d’oca, ma vi racconterò) è una città pacata, di una bellezza delicata e sottile, mentre Berlino è una città ricca di storia recente, piena di vita, di modernità, di movimento. Al più presto vedrò di mostrarvi delle foto della mia vacanza, appena avrò modo di riordinarle, e di riordinare i miei ricordi di conseguenza… prometto che presto vi racconterò per immagini e parole questi viaggi e le emozioni che mi hanno lasciato, ma probabilmente avverrà dopo (o durante, chissà?!) un’ultima (o penultima?! Sono molto criptica, oggi) vacanza insperata e marittima ad Albenga, in cui mi ripropongo di dedicarmi al mare, al relax e alla disintossicazione dal cibo berlinese (non vi preoccupate… vi racconterò anche le cose indicibili che sono riuscita ad ingurgitare).

Ma, prima di ripartire, non potevo che lasciare una ricetta che sottolinei questa giornata di ritorno a casa, con un dolce tipico (che più tipico non si può) dell’estate made in Piemonte: le pesche ripiene di amaretti e cacao.

Metto subito le mani avanti: essendo una ricetta tradizionale e famigliare, ci sono milioni di versioni e quasi tutte non si basano su delle quantità prestabilite, ma vanno molto “ad occhio“. Io cercherò di dare delle indicazioni di massima, ma poi si tratta, come sempre, di gusto e preferenze. C’è una certezza, in tutto ciò: comunque vi venga il ripieno (troppo molle, troppo duro, poco dolce, troppo dolce) il risultato, una volta uscito dal forno e raffreddato, sarà divino…. E non è cosa da poco.