Il sud nel piatto (del nord): risotto ‘nduja e scamorza affumicata

Se ieri ho chiuso culinariamente l’inverno con una ricetta settentrionale per origine (Trieste) e per influssi (piatto tipico ungherese, ma diffuso in tutta l’Europa centro-orientale), oggi apro ufficialmente la  bella stagione con una ricetta –quasi– del tutto meridionale. Infatti, ho preso alcuni di quei prodotti dell’amato Sud che non mancano mai in casa mia (non perché facciano parte del mio bagaglio d’origine, ma per semplice amore incondizionato: la ‘nduja di Spilinga e  la scamorza affumicata), e li ho innestati su una radice tipicamente del Nord, quella del risotto.

Ne nasce, a mio avviso, un piatto completo, ricco ed equilibrato nei sapori, con un’affascinante unione fra il piccante della nduja calabrese e l’affumicato della scamorza, due gusti che si sposano alla perfezione… poi, starà a voi giudicare!

Aggiornamento di aprile 2016: sono rimasta piacevolmente stupita di scoprire, grazie ad una replica di “Cucine da incubo” intercettata per caso a tarda sera, che lo chef Canavacciuolo (che io adoro! Da anni sogno di andare ad assaggiare i suoi piatti nel suo ristorante Villa Crespi ad Orta san Giulio) ha preparato proprio un risotto con questi due ingredienti, la nduja calabrese e una provola, che lui ha utilizzato sotto forma di colatura.

Ora vi siete convinti che l’abbinamento è davvero vincente? E non perché lo dico io, ma fidatevi di Antonino Canavacciuolo!

Partecipo al contest “ Il Sud nel piatto ” di Sapori dei Sassi con la ricetta

Risotto ‘nduja e scamorza affumicata