Back in Turin – Melanzane ripiene di friggitelli, pomodorini e scamorza affumicata per il #GFFD

In realtà sono tornata a Torino da quasi una settimana, ma sono stata catapultata talmente in fretta tanto profondamente nella normale vita quotidiana, che trovo solo oggi il tempo di sedermi a tavolino e di scrivere una nuova ricetta.

Poi, con la mia solita calma e i miei soliti tempi (biblici) scriverò anche qualcosa sul mio soggiorno in Calabria, che non è stata unavera e propria vacanza, ma che mi ha permesso lo stesso di vedere posti nuovi e di godere di un po’ di mare (stupendo) da sola ed anche insieme alla mia pelosetta.

Insomma, a presto (più o meno) con un piccolo resoconto, mentre si programma il prossimo viaggio con tantissima voglia di partire.

Ma, nel frattempo, dovremo pur mangiare! E così eccovi la ricetta della melanzane ripiene di friggitelli, pomodorini e scamorza affumicata, ricetta tratta da Sale & Pepe, provata ed amata al primo assaggio.

Melanzane ripiene blog

Melanzane ripiene finale blog

Con questa ricetta partecipo al Gluten Free (fri)day

ilove-gffd

Lasagne ricce di grano duro con melanzane e scamorza affumicata

Era da troppo tempo che non si vedevano su questi schermi delle belle lasagne che, come si sa, fanno sempre festa, tavola imbandita, che profumano di convivialità e di domenica in famiglia. E voglio continuare a darvi ricette per delle lasagne un po’ diverse da quelle classiche (e qui ognuno ha la sua versione: io considero “classiche” quelle con ragù di carne, besciamella, mozzarella e parmigiano… ma conosco versioni con l’aggiunta di prosciutto, piselli, uova sode, polpette, salame e quant’altro), quindi vi presento una versione nuovamente vegetariana, ma questa volta in rosso (non in verde, come l’ultima volta)!

Il sud nel piatto (del nord): risotto ‘nduja e scamorza affumicata

Se ieri ho chiuso culinariamente l’inverno con una ricetta settentrionale per origine (Trieste) e per influssi (piatto tipico ungherese, ma diffuso in tutta l’Europa centro-orientale), oggi apro ufficialmente la  bella stagione con una ricetta –quasi– del tutto meridionale. Infatti, ho preso alcuni di quei prodotti dell’amato Sud che non mancano mai in casa mia (non perché facciano parte del mio bagaglio d’origine, ma per semplice amore incondizionato: la ‘nduja di Spilinga e  la scamorza affumicata), e li ho innestati su una radice tipicamente del Nord, quella del risotto.

Ne nasce, a mio avviso, un piatto completo, ricco ed equilibrato nei sapori, con un’affascinante unione fra il piccante della nduja calabrese e l’affumicato della scamorza, due gusti che si sposano alla perfezione… poi, starà a voi giudicare!

Aggiornamento di aprile 2016: sono rimasta piacevolmente stupita di scoprire, grazie ad una replica di “Cucine da incubo” intercettata per caso a tarda sera, che lo chef Canavacciuolo (che io adoro! Da anni sogno di andare ad assaggiare i suoi piatti nel suo ristorante Villa Crespi ad Orta san Giulio) ha preparato proprio un risotto con questi due ingredienti, la nduja calabrese e una provola, che lui ha utilizzato sotto forma di colatura.

Ora vi siete convinti che l’abbinamento è davvero vincente? E non perché lo dico io, ma fidatevi di Antonino Canavacciuolo!

Partecipo al contest “ Il Sud nel piatto ” di Sapori dei Sassi con la ricetta

Risotto ‘nduja e scamorza affumicata