Arrivederci, inverno: gulasch alla triestina

Oggi è il primo giorno di primavera: su Torino splende un bel sole, gli uccellini cantano, il cane fa avanti e indietro fra casa e giardino (brutto vizio) e qualche fiore inizia a spuntare qua e là sui prati. Quindi, per festeggiare la nuova venuta della bella stagione, e per dare l’arrivederci all’inverno (ebbene sì, la notizia forse vi stupirà, ma fra ben 9 mesi tornerà di nuovo) trovo che non ci sia nulla di meglio di un bel piatto tipicamente invernale, che non si rivedrà più per un po’.

Eccomi qui, dunque, ad illustrarvi una pietanza calda, confortante, sugosa e sostanziosa.

Inoltre, si tratta di una ricetta davvero molto facile (for dummies), che non richiede grandi preparazioni, ma solamente un po’ di pazienza, per il tempo di cottura abbastanza lungo!

Buon appetito e… au revoir, inverno!