Un week-end a Saluzzo con le Fattorie Fiandino

Magazzini Selezione Fiandino blog

Parto da questa immagine per raccontare il week-end appena trascorso (sì, lo so, è mercoledì, ma io ho sempre bisogno di rimuginare sulle cose) a Saluzzo ospite delle Fattorie Fiandino insieme alle altre vincitrici del contest 2012 (Francesca di Aria in cucina, Chiara di Food&Crafts, Valeria di Una gatta in cucina e la menzione speciale Barbara di Fashionweb-illustration; purtroppo assente Marina di La Tarte Maison) e ad alcune giudici del contest (Carola de La Casetta delle Pesche, Giulia aka Rossa di Sera e Giovanna di Burro e Alici).

Perfetti padroni di casa, che ci hanno accompagnato in ogni momento di questo perfetto fine settimana, Lelio Bottero e Mario Fiandino, che desidero ringraziare per la loro calorosa accoglienza, la loro cortesia e per l’organizzazione impeccabile sotto ogni aspetto.

Ho deciso di iniziare il mio piccolo racconto da quell’immagine, perché (e chi mi legge lo saprà già) il mio amore per i formaggi è così immenso, che per me poter accedere a magazzini ricolmi di forme, formine e formette può essere paragonato solo alla sensazione provata da Pinocchio nel Paese dei Balocchi, solo con un po’ di colesterolo in più.

Purtroppo, a causa del mio arrivo tardivo, ho perso l’inaugurazione dello spaccio aziendale delle Fattorie, Lou Negosi n°1, ma ho potuto rimediare in seguito, perdendo però il privilegio di assaggiare il mascarpone Fiandino, di cui ho sentito così tanto parlare che quasi mi pare di averlo gustato. Così imparo ad arrivare tardi!

Immaginate poi cosa potrebbe avere significato, data questa passione, poter vedere da vicino (ma proprio vicino vicino) la produzione della Selezione Fiandino e della toma.. una sorta di sogno ad occhi aperti. Avrei voluto buttarmi nelle vasche per la salamoia dei formaggi al grido di “lasciatemi morire qui”, ma mi sembrava “un filino” esagerato, quindi ho desistito, ma con grande fatica.

Produzione della "Selezione Fiandino"
Produzione della “Selezione Fiandino”

Pensate che abbiamo potuto avvicinarci così tanto alla produzione delle tome, che abbiamo potuto testare la differenza olfattiva fra caglio vegetale (alla base della linea Kinara) e animale, assaggiare il caglio appena rotto e distribuirlo nelle forme, naturalmente sotto lo sguardo vigile del casaro.

Produzione toma blog
Produzione toma

Un altro grande momento è stato la visita alle stalle, per vedere da vicino le artefici della materia prima indispensabile alle Fattorie. Le mucche sono animali bellissimi e trasmettono una quiete incredibile, ma sono anche incredibilmente timide. Immortalarle in qualche foto è stato piuttosto difficile, ma per fortuna qualche “prima donna” la si trova sempre, e anche qualche vitellina intraprendente.

Una visita davvero a tutto tondo dell’azienda, insomma..

Mucche

Inoltre un plauso va agli organizzatori per la scelta dell’albergo in cui abbiamo pernottato, nonchè ristorante dove è stata effettuata la premiazione delle vincitrici (ora gelose proprietarie di uno spalmaburro con inciso il proprio nome), i Baloss di Poggio Radicati

Giusto per capire, ecco a voi la vista dalla terrazza dell’albergo, e il pranzo di premiazione (che pareva più un pranzo di nozze, visto che abbiamo mangiato fino alle 4 di pomeriggio).

Vista albergo blog

Pranzo Baloss
Pranzo, da sx: quiche di cardo gobbo su crema alla bagna caoda; cupola di trota affumicata su verza e lenticchie; tortelli di funghi porcini e patate con burro e rosmarino; brasato di bue grasso su polenta; tortino di cioccolato fondente dal cuore tenero con coulis di cachi; lesso di cappone di gallina bianca di Saluzzo con scaglie di mandorle e glassa aceto balsamico.

Insomma, un week-end saluzzese davvero perfetto sotto ogni aspetto: un’ospitalità che è andata oltre ogni aspettative, un fine settimana che ha davvero avuto il gusto di un premio inaspettato e favoloso.

14 pensieri su “Un week-end a Saluzzo con le Fattorie Fiandino

  1. I just want to mention I am just beginner to blogs and seriously liked your web page. Probably I’m likely to bookmark your website . You surely come with exceptional well written articles. Appreciate it for revealing your website page.

  2. Needed to compose you a tiny note to finally thank you very much yet again for your personal splendid methods you have discussed above. It is strangely open-handed with people like you to provide publicly all that a number of people would have marketed as an electronic book to generate some bucks for their own end, primarily now that you could possibly have tried it if you ever wanted. These inspiring ideas likewise acted like a fantastic way to know that the rest have the same dreams really like my personal own to see a whole lot more concerning this problem. I’m sure there are thousands of more enjoyable times in the future for many who check out your blog.

  3. I’m the manager of JustCBD brand (justcbdstore.com) and I’m presently seeking to grow my wholesale side of company. It would be great if someone at targetdomain can help me . I thought that the most suitable way to do this would be to connect to vape stores and cbd retailers. I was really hoping if anybody could suggest a dependable web site where I can get Vape Shop B2B Data I am presently reviewing creativebeartech.com, theeliquidboutique.co.uk and wowitloveithaveit.com. Unsure which one would be the very best solution and would appreciate any advice on this. Or would it be simpler for me to scrape my own leads? Ideas?

  4. This design is steller! You most certainly know how to keep a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Excellent job. I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!

  5. Heya just wanted to give you a brief heads up and let you know a few of the pictures aren’t loading properly. I’m not sure why but I think its a linking issue. I’ve tried it in two different internet browsers and both show the same results.

  6. Can I just say what a comfort to discover somebody that really understands what they’re talking about on the internet. You actually realize how to bring an issue to light and make it important. More and more people must look at this and understand this side of the story. I can’t believe you aren’t more popular because you surely have the gift.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook