La Gubana sbagliata con zabaione alla šljivovica per l’MTC

L’MTC di questo mese è stato un colpo al cuore.

Perché Mari (aka lasagnapazza) ci parla di strudel, e di Friuli, e per me non poteva che essere un ritorno alle origini, a quella parte del mio sangue che arriva dalla Croazia.

Ma in Croazia lo strudel non si fa. O meglio, sicuramente si prepara (la distanza dal Friuli è così poca che è impensabile una mancata contaminazione), ma non è un dolce tipico: difficilmente lo troverete come dessert in un ristorante e, per essere precisi, difficilmente troverete un dessert nelle carte di una qualsiasi trattoria locale, o gostiona che dir si voglia. La Croazia ha infatti una cucina molto semplice, principalmente basata su cibi cotti alla griglia, soprattutto carni (già qui vi avevo parlato di ćevapčići, ražnjići e pljeskavica, che dominano questa cucina insieme all’immancabile maialetto allo spiedo), ma anche pesci e crostacei (mio grande rammarico è non aver mai assaggiato la granseola).

La verità è che per me lo studel è una ricetta del cuore, è una ricetta di famiglia, ma non è una ricetta di mia nonna, bensì di nonna Norma, la nonna dei miei cugini materni. Lei, friulana di Fiume, l’ha sempre preparata e proposta in tutte le grandi cene di famiglia, e il suo strudel per me è semplicemente LO strudel, che da qualche anno ho finalmente imparato a preparare grazie ad un corso intensivo tenuto da mio zio, suo figlio e unico depositario della ricetta e della tecnica. Quello strudel l’ho imparato sul campo (altro che corsi teorici, tsk) e ora l’ho fatto mio. La ricetta della pasta matta è diversa da quella di Mari, perché la “mia” ha l’uovo, e risulta quindi un po’ meno elastica e un po’ più difficile da stendere, ma è la ricetta del cuore, e al cuor non si comanda. Prima o poi la vedrete, lo giuro.

Però non mi andava di proporre uno strudel classico, e così l’ho contaminato con un altra ricetta storica del Friuli, la gubana, un dolce lievitato con un ripieno ricco di frutta secca e uvette ammollate nel liquore. Un dolce che nessuno nella mia famiglia ha mai preparato tranne me, e di cui mi sono follemente innamorata. La prima volta lo preparai che facevo la quinta elementare (anche se, ora che ci penso, forse preparai un presnitz, dolce triestino simile alla gubana, ma con un guscio di pasta sfoglia), e mi ci dilettai quando tutti, in classe, dovemmo preparare un piatto tipico delle regioni di appartenenza: mi rubarono il Piemonte, mi rubarono la Puglia (del nonno paterno) e la Croazia ovviamente non era contemplata, così ripiegai sul Friuli, ciò che andava più vicino, e così mi ritrovai a preparare questo dolce così ricco e delizioso. L’ho poi rifatta qualche mese fa, con la pasta lievita, ma non c’è due senza tre ed ora eccomi qua.

Ecco quindi la mia gubana sbagliata, un guscio di pasta matta che racchiude qualcosa che amo e qualcosa di me, Croazia compresa (grazie alla šljivovica, il distillato di prugne più diffuso nel Paese).

Strudel - Gubana collage blog

Gubana sbagliata

Di Pubblicata:

  • Resa: 1 gubana sbagliata
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 40 minuti
  • Pronta In: 1 ora 10 minuti

Ingredienti

Istruzioni

  1. Con almeno qualche ora di anticipo, preparate il ripieno. Ammollate per bene l'uvetta nella šljivovica (o in šljivovica e acqua, se preferite). Tritate mandorle, noci, nocciole e pinoli (precedentemente tostati in una noce di burro). Mescolate il trito di frutta secca, l'uvetta strizzata, il suo liquido di macerazione, la scorza di arancia e di limone, lo zucchero, il cucchiaio di miele e il burro fuso, quindi lasciate da parte.
  2. Preparate la pasta: scaldate l’acqua, che deve essere abbastanza calda, ma non bollente. Setacciate la farina in un recipiente, aggiungete il sale e l’olio e versate a mano a mano l’acqua calda, mescolando. Quando la farina avrà assorbito tutta l’acqua, togliete l’impasto dal recipiente e cominciate a lavorarlo con le mani su una spianatoia per un paio di minuti, fino ad ottenere un impasto morbido, quasi appiccicoso ma che comunque non resta attaccato alla spianatoia o alle dita. Mettete l’impasto a riposare, coperto da un panno umido o da una pellicola, per circa mezz’ora.
  3. Trascorso questo tempo, scaldate il forno a 180°C.
  4. Mettete una tovaglia pulita (possibilmente lavata con sapone neutro e ben sciacquata), di lino o di cotone, sopra a un tavolo. Infarinate leggermente la tovaglia, prendete l’impasto e cominciate ad appiattirlo con le mani sopra alla tovaglia, quindi spianatelo aiutandovi con un mattarello. Quando la sfoglia comincerà ad essere abbastanza sottile mettete da parte il mattarello, sollevate la sfoglia dal tavolo aiutandovi con le mani e, tenendola con le nocche nella parte sottostante, cominciate a tirarla verso l’esterno facendola girare ogni tanto e facendo attenzione che non si rompa. La sfoglia deve diventare praticamente trasparente. Riponetela nuovamente sulla tovaglia, dovreste aver ottenuto una sfoglia quadrata di circa cinquanta centimetri per lato. Siccome i bordi saranno rimasti un po’ più spessi, passate con le dita lungo tutta l’estremità della sfoglia tirando la pasta per assottigliarla.
  5. Aggiungete al ripieno precedentemente preparato l'uovo intero, mescolate, quindi disponete il composto sulla sfoglia, lasciando liberi circa due centimetri di bordo su tutti i lati.
  6. A questo punto, aiutandovi con la tovaglia, arrotolate la sfoglia sul lato lungo. Fate un paio di giri, quindi ripiegate i due lati corti verso il ripieno e continuate ad arrotolare fino alla fine.
  7. Riponete la sfoglia in una teglia precedentemente imburrata (o coperta di carta da forno), spennellate la superficie della sfoglia con il burro fuso e mettete a cuocere.
  8. Ci vorranno circa 30/40 minuti, ma siccome la cottura dipende molto dal forno, fate attenzione perché la sfoglia non deve diventare troppo scura bensì deve rimanere dorata. Togliete la teglia dal forno e fate raffreddare lo strudel, quindi spolverizzate con zucchero a velo. Una nota: rispetto al classico strudel, questo non rimane morbido (poiché non ha frutta fresca ad ammorbidire ripieno e pasta), ma piuttosto croccantino.
  9. Quando è il momento di servire, preparate lo zabaione: in una bastardella di acciaio posta sopra una pentola di acqua che bolle, sbattete il tuorlo con lo zucchero utilizzando una frusta, fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete quindi grappa ed acqua e continuate a sbattere, in modo che il composto risulti spumoso. Servite insieme allo strudel (siate parchi di zabaione, perché è piuttosto forte).

Strudel gubana finale blog

Con questa ricetta partecipo all’MTC n. 36

mtc36

 

 

114 pensieri su “La Gubana sbagliata con zabaione alla šljivovica per l’MTC

  1. che ricettina Giulia!!!! questo si che è un superpost quante cose ci hai svelato! scusa seson passata poco ultimamente, ma detta fuori dai denti è,..un periodo di m! un bacio!

  2. tesoro e tu già in quinta elementare avevi queste magiche intuizioni? … tutto torna e tutto si spiega… un dolce speciale, una contaminazione originale per un risultato sorprendente… sei stata davvero brava e creativa… ma questa non è una novità:* piuttosto una conferma che ho sempre quando ti leggo….
    ps tesoro volevo ringraziarti dell’affetto che mi hai dimostrato… poi magari ti racconto in privato… non è un periodo facile ma sto cercando di farmi forza e andare avanti… ti mando un bacione grande :*

  3. La gubana l’ho assaggiata solo una volta, ma vado pazza per questi ripieni di frutta secca. Sono molto curiosa di vedere la ricetta del tuo strudel di famiglia, mi piacerebbe provare la variante con l’uovo nell’impasto.

  4. Ti ho immaginata alle elementari mentre ti rubavano le regioni… povera Giulia 🙂 Però hai visto che regalo ti hanno fatto? Una professionista della gubana declinata in modo perfetto e siccome sei tu la maestra in questo campo, beh la prima vera gubana che farò sarà la tua. Aspetto che ci regali la ricetta completa, buona giornata mia cara

    1. Tutte le regioni mi rubarono, malefici compagni! Solo io potevo ritrovarmi per le mani un dolce del genere a 10 anni!
      Ancora mi ricordo quel salame tutto arrotolato su se stesso (e pensa che poi ho scoperto da un’amica che in alcuni paesi la gubana viene amichevolmente chiamata come la cacca di bucca, per la sua forma.. non c’è che dire).
      Cercherò una ricetta tradizionale della gubana da proporvi, che qui la si chiede a gran voce.. 🙂

      Buon fine settimana
      Giulia

  5. Slivovica, è bastata una parola per farmi illuminare gli occhi!
    In Croazia la bevevo sempre e me l’ero anche portata a casa! Mi piace moltissimo!
    In più mettici che amo anche la Gubana e che non vedo l’ora di vedere come la fai, uno strudel da mangiare sempre, buono per ogni occasione! Me lo salvo immediatamente Giulia sei troppo forte! :*

    1. Anche a me piace moltissimo la Slivovica, e anche io me la sono riportata indietro dal viaggio in Croazia di questa estate 🙂

      Ora la centellinerò perché duri un po’ (anche se forse conosco un posto dove trovarla, qui a Torino)!

      Dovrò rifare la gubana lievitata presto..me la chiedono in famiglia e l’unica foto di quella vecchia è la foto della “last slice standing” 😀 Magari per Pasqua, visto che la gubana è in realtà un dolce da festa!

      A presto, carissima!
      Giulia

  6. Questa gubana è una meraviglia, però ora io sono curiosissima della ricetta di Nonna Norma!!! Quando c’è l’amore dietro le ricette non possono che essere speciali 🙂

  7. Quanto arricchiscono le origini! Della Croazia so veramente poco e mi piacerebbe un sacco conoscerla meglio. E poi quando una contaminazione entra in un’altra ricetta è sempre una sorpresa quello che ne esce. A volte inimmaginabile.

    Fabio

    1. Ahimè, anche io ne so davvero pochissimo di Croazia, visto che le mie origini si sono perse con la morte prematura di mia nonna. Ho ancora qualche parente in Istria, ma non lo conosco nemmeno.
      Mi è capitato in due o tre occasioni di girare un po’ Istria e Croazia, e di sicuro c’è la loro bellezza naturale, il mare limpido e tanta storia, se solo si ha la pazienza di scavare un po’.

      A presto,
      Giulia

  8. La gubana è un dolce eccezionale e la tua ricetta è molto invitante.
    Ti hi conosciuta grazie alla mappa dell’AIFB, ciaoooo

    1. Grazie mille, Donatella.
      E piacere di conoscerti!

      Devo fare anche io un bel giretto su quella mappa, e spero anche che qualcuno prima o poi mi faccia compagnia in Piemonte, visto che al momento sono sola soletta 😉

      Buon week-end,
      Giulia

  9. Cara Giulia, non sapevo delle tue origini croate e mi fa molto piacere che la ricetta da me proposta sia per te una ricetta del cuore e che quindi questa sia stata l’occasione per rispolverare bei ricordi. La cucina è anche questo 🙂
    Per quanto riguarda lo strudel, mi è capitato più volte di mangiarlo in Croazia, soprattutto in Istria, sia nella versione bollita dolce (lo struklji kuhani) che in quella cotta al forno.
    Questa tua versione mi piace molto, perchè mi piace il ripieno della gubana ma non sopporto di solito l’impasto che lo avvolge quindi in questo modo risolviamo il problema 🙂 E poi trovo ottima l’idea di utilizzare lo šljivovica, sia nel ripieno che nello zabaione.
    Bravissima e grazie per la tua proposta.
    Mari

    1. Mia nonna materna era croata, per la precisione istriana, nata a Galizana (vicino Pola), naturalizzata italiana e poi emigrata in Italia nel periodo successivo alle foibe. Purtroppo però mia nonna è morta giovane e prima che io nascessi, quindi tanto, troppo, delle sue origini e della sua cultura sono andate perse.
      Io sono tornata tre volte in Istria e Croazia e, giuro, non ho mai visto uno strudel, né cotto nè al forno.. sospettavo fosse una mia mancanza, e ora ne ho le prove! E grazie per avermi dato questa conoscenza in più.
      Sono contenta che la mia gubana ti piaccia.. ne ho assaggiate diverse in Friuli, e devo dire che quelle con un impasto ben lievitato, con cura, mi piacciono molto: sono molto aromatiche e ben alveolate, e quasi ricordano un panettone farcito. Altre invece non hanno quel fascino, ecco 😉

      A presto e grazie per la visita (e per il tema del mese),
      Giulia

  10. la cucina italiana e quella europea sono talmente variegate e talmente diverse che già solo avere un albero genealogico variegato, cosa per altro diffusissima, in una zona di migrazioni come la nostra, vale più di un diploma al Cordon Bleu: a maggior ragione se si ha la fortuna (e anche l ‘intelligenza) di poter far tesoro di questi saperi e imparare direttamente dallo zio a tirare la sfoglia dello strudel, così da poter fare quei contronti che aprono la mente e permettono anche di contaminare, con sicurezza, competenza e maestria. Lo zabaione col liquore di prugne è il tassello mancante (e bene ha fatto a raccomandare morigeratezza, perchè mi dà l’idea che sia una di quelle robe che si finiscono solo quando son finite!)
    Adesso però son curiosa di vedere la ricetta dello zio….;-)
    Bravissima!

    1. I tuoi commenti alle ricette dell’MTC sono sempre le perle più rare (parafrasando – a sproposito- un tuo concittadino illustre).
      Non temere, appena mi riprendo da questa full-immersion piena di strudel ve lo propongo, lo strudel di nonna Norma, con una pasta matta più dura da stendere, ma che dà tante soddisfazioni; il ripieno è quello di Mari, “ma bisogna usare le mele brutte, quelle che al mercato manco ti vogliono vendere”.
      Io son piemontese, e qui lo zabaione lo si mangia senza ritegno, lo si fa anche salato, ma questo merita morigeratezza per il suo contenuto alcolico.. giuro, è più efficace della Rinazina 😉

      Grazie mille per la visita e per il commento e sappi che non è finita qui 😀
      Giulia

  11. You could certainly see your enthusiasm within the work you write. The sector hopes for even more passionate writers like you who aren’t afraid to mention how they believe. Always go after your heart.|

  12. I’m now not certain the place you are getting your information, however good topic. I needs to spend a while learning much more or working out more. Thanks for excellent information I was looking for this info for my mission.|

  13. Spot on with this write-up, I absolutely believe that this web site needs a great deal more attention. I’ll probably be returning to read through more, thanks for the advice!|

  14. of course like your web site however you need to test the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I in finding it very bothersome to inform the truth however I will certainly come back again.|

  15. It is perfect time to make some plans for the long run and it’s time to be happy. I have read this submit and if I could I want to suggest you few interesting things or tips. Maybe you could write subsequent articles regarding this article. I want to learn even more issues about it!|

  16. Having read this I thought it was rather enlightening. I appreciate you spending some time and effort to put this informative article together. I once again find myself personally spending a lot of time both reading and leaving comments. But so what, it was still worth it!|

  17. Fantastic goods from you, man. I’ve understand your stuff previous to and you are just too wonderful. I actually like what you have acquired here, certainly like what you’re stating and the way in which you say it. You make it entertaining and you still care for to keep it wise. I cant wait to read much more from you. This is actually a great website.|

  18. I have to thank you for the efforts you’ve put in writing this site. I’m hoping to see the same high-grade content by you in the future as well. In truth, your creative writing abilities has motivated me to get my very own site now ;)|

  19. Hello, Neat post. There is an issue together with your website in web explorer, might check this? IE nonetheless is the marketplace chief and a huge element of other people will omit your magnificent writing due to this problem.|

  20. Yesterday, while I was at work, my sister stole my iPad and tested to see if it can survive a twenty five foot drop, just so she can be a youtube sensation. My iPad is now broken and she has 83 views. I know this is totally off topic but I had to share it with someone!|

  21. Greetings from Ohio! I’m bored at work so I decided to browse your website on my iphone during lunch break. I love the information you present here and can’t wait to take a look when I get home. I’m amazed at how fast your blog loaded on my phone .. I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, good blog!|

  22. I was curious if you ever considered changing the layout of your blog? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having 1 or 2 images. Maybe you could space it out better?|

  23. Nice post. I was checking continuously this blog and I’m impressed! Extremely helpful information particularly the last part 🙂 I care for such info a lot. I was seeking this particular info for a long time. Thank you and best of luck.|

  24. It’s a shame you don’t have a donate button! I’d definitely donate to this outstanding blog! I guess for now i’ll settle for bookmarking and adding your RSS feed to my Google account. I look forward to fresh updates and will talk about this website with my Facebook group. Chat soon!|

  25. Nice blog here! Also your web site loads up fast! What web host are you using? Can I get your affiliate link to your host? I wish my web site loaded up as fast as yours lol|

  26. Hello, I think your website may be having browser compatibility issues. When I look at your site in Safari, it looks fine however, if opening in IE, it’s got some overlapping issues. I just wanted to provide you with a quick heads up! Apart from that, excellent blog!|

  27. Hi are using WordPress for your site platform? I’m new to the blog world but I’m trying to get started and set up my own. Do you need any coding expertise to make your own blog? Any help would be greatly appreciated!|

  28. Hey There. I discovered your blog the use of msn. That is an extremely well written article. I’ll be sure to bookmark it and come back to read extra of your useful info. Thank you for the post. I’ll definitely comeback.|

  29. We are a gaggle of volunteers and opening a brand new scheme in our community. Your web site provided us with valuable info to work on. You have performed a formidable activity and our whole group can be grateful to you.|

  30. Hey! Someone in my Facebook group shared this website with us so I came to check it out. I’m definitely enjoying the information. I’m bookmarking and will be tweeting this to my followers! Outstanding blog and superb style and design.|

  31. That is really interesting, You are a very professional blogger. I’ve joined your feed and stay up for in search of extra of your fantastic post. Additionally, I’ve shared your site in my social networks|

  32. I blog quite often and I truly thank you for your content. The article has truly peaked my interest. I will book mark your site and keep checking for new details about once a week. I opted in for your RSS feed too.|

  33. Hi, I do believe this is an excellent website. I stumbledupon it 😉 I may return once again since i have bookmarked it. Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to help other people.|

  34. I will right away clutch your rss as I can’t in finding your email subscription link or newsletter service. Do you have any? Kindly permit me know in order that I could subscribe. Thanks.|

  35. Thanks for the marvelous posting! I quite enjoyed reading it, you will be a great author. I will make sure to bookmark your blog and will often come back later on. I want to encourage continue your great job, have a nice evening!|

  36. I was curious if you ever considered changing the page layout of your blog? Its very well written; I love what youve got to say. But maybe you could a little more in the way of content so people could connect with it better. Youve got an awful lot of text for only having one or 2 pictures. Maybe you could space it out better?|

  37. I don’t even know how I ended up here, but I thought this post was great. I do not know who you are but definitely you are going to a famous blogger if you are not already 😉 Cheers!|

  38. Hello, i feel that i noticed you visited my web site thus i came to go back the prefer?.I am trying to to find things to enhance my site!I suppose its ok to use some of your ideas!!|

  39. My brother recommended I would possibly like this website. He was once entirely right. This put up actually made my day. You cann’t believe just how a lot time I had spent for this information! Thank you!|

  40. Heya this is kinda of off topic but I was wondering if blogs use WYSIWYG editors or if you have to manually code with HTML. I’m starting a blog soon but have no coding knowledge so I wanted to get advice from someone with experience. Any help would be enormously appreciated!|

  41. It’s the best time to make a few plans for the future and it’s time to be happy. I’ve read this publish and if I may I desire to suggest you some interesting things or tips. Maybe you could write next articles referring to this article. I want to read even more things approximately it!

  42. Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he actually bought me lunch as I found it for him smile Therefore let me rephrase that: Thank you for lunch!

  43. I haven’t checked in here for a while because I thought it was getting boring, but the last few posts are good quality so I guess I’ll add you back to my everyday bloglist. You deserve it my friend 🙂

  44. I have not checked in here for a while because I thought it was getting boring, but the last several posts are good quality so I guess I’ll add you back to my everyday bloglist. You deserve it my friend 🙂

  45. I’ve been exploring for a little for any high-quality articles or blog posts on this kind of area . Exploring in Yahoo I at last stumbled upon this web site. Reading this information So i’m satisfied to exhibit that I’ve an incredibly good uncanny feeling I came upon just what I needed. I such a lot definitely will make sure to don’t disregard this website and give it a glance regularly.

  46. Thanks a lot for sharing this with all of us you actually know what you are speaking about! Bookmarked. Please additionally discuss with my web site =). We may have a hyperlink trade contract between us!

  47. I just want to tell you that I am newbie to blogging and site-building and absolutely savored this web blog. Most likely I’m going to bookmark your blog . You definitely come with terrific stories. Appreciate it for revealing your web site.

  48. I am just commenting to let you know of the perfect experience my wife’s princess encountered studying your web site. She picked up numerous details, most notably what it’s like to have an ideal helping character to have many more very easily gain knowledge of selected advanced subject matter. You undoubtedly exceeded our own expectations. Thanks for offering such effective, healthy, explanatory and in addition fun thoughts on this topic to Gloria.

  49. Does your site have a contact page? I’m having problems locating it but, I’d like to send you an e-mail. I’ve got some ideas for your blog you might be interested in hearing. Either way, great website and I look forward to seeing it expand over time.|

  50. Hey just wanted to give you a quick heads up. The text in your article seem to be running off the screen in Safari. I’m not sure if this is a format issue or something to do with internet browser compatibility but I thought I’d post to let you know. The design look great though! Hope you get the issue resolved soon. Thanks|

  51. Hello there! This post couldn’t be written any better! Reading this post reminds me of my old room mate! He always kept chatting about this. I will forward this write-up to him. Fairly certain he will have a good read. Thank you for sharing!

  52. Do you have a spam issue on this blog; I also am a blogger, and I was wanting to know your situation; many of us have developed some nice practices and we are looking to trade methods with others, be sure to shoot me an e-mail if interested.

  53. I have been browsing online more than 4 hours today, yet I never found any interesting article like yours. It’s pretty worth enough for me. In my view, if all web owners and bloggers made good content as you did, the web will be a lot more useful than ever before.|

  54. Hello just wanted to give you a quick heads up. The words in your content seem to be running off the screen in Opera. I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with web browser compatibility but I figured I’d post to let you know. The design look great though! Hope you get the issue fixed soon. Thanks|

  55. Fantastic beat ! I wish to apprentice at the same time as you amend your web site, how can i subscribe for a weblog site? The account aided me a appropriate deal. I have been tiny bit acquainted of this your broadcast provided vivid transparent idea|

  56. Hey would you mind sharing which blog platform you’re working with? I’m looking to start my own blog soon but I’m having a hard time making a decision between BlogEngine/Wordpress/B2evolution and Drupal. The reason I ask is because your layout seems different then most blogs and I’m looking for something unique. P.S Apologies for being off-topic but I had to ask!|

  57. Hello! Someone in my Myspace group shared this site with us so I came to take a look. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting this to my followers! Great blog and outstanding design.|

  58. This is really interesting, You’re a very skilled blogger. I’ve joined your feed and look forward to seeking more of your great post. Also, I have shared your website in my social networks!|

  59. Hello would you mind letting me know which hosting company you’re working with? I’ve loaded your blog in 3 completely different internet browsers and I must say this blog loads a lot faster then most. Can you recommend a good hosting provider at a honest price? Thanks a lot, I appreciate it!|

  60. Hey would you mind letting me know which web host you’re working with? I’ve loaded your blog in 3 completely different browsers and I must say this blog loads a lot quicker then most. Can you recommend a good hosting provider at a fair price? Thank you, I appreciate it!|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook