Galeotto fu il pasticciotto – Viaggio in Salento

Mi accorgo di quanto un viaggio sia stato bello nel momento in cui, risistemando le foto, mi sale su quel groppo in gola di nostalgia così forte da fare quasi male. Così è stato per il mio viaggio in Salento, un viaggio dovuto ad un pasticciotto, questo pasticciotto. Sì, perché quella ricetta e quel post dedicato alle 10 cose da sapere del Salento mi ha messo un’irresistibile voglia di tornarci, per guardarlo con occhi nuovi.

E ancora adesso, che sono tornata da due settimane, faccio fatica a districarmi fra l’azzurro che rimane incollato agli occhi, il contrasto fra il color sabbia della pietra leccese e il blu intenso del cielo, i panorami mozzafiato di scogli a picco su un mare cristallino come non mai.

PER INIZIARE..

Tutto è iniziato un po’ prima del Salento, con una breve sosta a Polignano a mare, per vedere con i miei occhi gli scogli protagonisti di quei tuffi che mi hanno sempre fatto venire la pelle d’oca solo al pensiero.. e non mi ero ancora affacciata da quelle altezze vertiginose, io che fatico già solo a buttarmi da uno scoglio di un metro e mezzo (pura verità, testata anche in Salento).

Polignano a mare

Poi è venuta Ostuni che, in una giornata di cielo coperto, mi è parsa di straordinaria ed intoccabile bellezza. Non mi ha colpito tanto l’avvicendarsi di strette viuzze, forse troppo piene di turisti, quanto un giro intorno alle mura esterne della città, che si ergono ancora con quell’imponenza che profuma di tempi lontani, e che a tratti paiono fari a picco sul mare, a tratti bastioni che spuntano dalle montagne.

Ostuni la bianca

Ho anche scoperto che nella zona si è mantenuta viva la tradizione dei fornelli di cui avevo solo sentito parlare da mio padre nei suoi ricordi d’infanzia: a Cisternino (ma sicuramente anche in altri paesi limitrofi) nelle botteghe dei macellai la carne viene scelta dal cliente al bancone e cotta al calore diffuso dalle braci, non a contatto diretto col fuoco, ottenendo una lieve affumicatura che mi ha permesso finalmente di assaggiare le gnumerelle tanto care a mio nonno al loro meglio.

IL SALENTO – LA COSTA ADRIATICA

Quanto ho camminato quest’anno in Salento non si può dire (o meglio, potrei pure dirlo con precisione, avendo sempre con me il fedele contapassi cinese che è ormai un “mai più senza”.. ma magari vi stupirò con effetti speciali solo qui e là).

Nonostante il sole a picco, il caldo e le condizioni non proprio sempre ottimali per una camminata (tipo in infradito e con l’ombrellone a tracolla), è un’esperienza che consiglio assolutamente di fare, magari calibrando un po’ le dosi di cammino a seconda di quanto siete abituati a scarpinare.

Per esempio, senza quei 4,5 km (una sciocchezza, fidatevi) da San Foca a Torre dell’Orso passando per San Roca quasi tutta via scoglio a picco sul mare, avrei perso tanti panorami che mi sono entrati nel cuore, avrei rinunciato a dei tuffi in acqua di puro piacere, e non avrei mai visto parcheggiare un Vespino sugli scogli. Oh, sono esperienze anche quelle!

Da San Foca a Torre dell'Orso

Senza i 3km (una bazzecola, tsk) che separano Torre dell’Orso a Punta Sant’Andrea, sempre tutta camminata su scogli panoramici (e che panorami, poi), non avrei forse fatto il bagno sotto quel maestoso scoglio eroso dal vento che vedete nelle foto qui sotto.

Sant'Andrea

Il Salento non è stato solo camminare, ma anche viaggiare in auto per meravigliose strade che costeggiavano infiniti campi di ulivi con le radici ben piantate in una terra rossa come il fuoco …

Ulivi - Pescoluse

O viaggiare su litoranee che sono strade del cuore, dove dietro ogni curva si cela una perla più bella di quella appena passata. Se potete, percorrete la Litoranea che collega Santa Maria di Leuca ad Otranto, e poi fermatevi qui a trascorrere qualche ora in questo gioiello. Fra un aperitivo sul mare, una passeggiata per il suo centro storico e il rustico più buono del mondo (non me ne voglia Lecce, ma il più buono l’ho mangiato proprio qui, in un bar a cui non avrei dato due lire e di cui non saprei nemmeno il nome), se avrete fortuna, potrete vedere l’incantevole cattedrale di Otranto stagliarsi contro un cielo blu da far male agli occhi.

Otranto

Vicino Otranto, un altro luogo da non perdere è la Baia dei Turchi. Noi ci siamo stati in un giorno di grande vento e mare mosso, che l’ha resa incredibilmente suggestiva, fra gli spruzzi delle onde e i colori più cupi del cielo, ma in una giornata di calma piatta deve essere molto vicina all’idea che ho del paradiso in terra.

Porto Selvaggio

Se siete sulla costa Adriatica dovete prendervi un giorno per visitare Lecce. Non starò qui a dirvi cosa vedere, ma riempitevi gli occhi dei suoi colori di sabbia ed ecru, del suo fasto barocco e della sua eleganza. Non potrete pentirvi, qualsiasi strada vi andrà di percorrere.

Lecce città

Potreste anche essere premiati, ed incappare in un mercatino dell’usato che, se solo avessi potuto riempire l’auto come un bilico, mi avrebbe riportato a Torino più povera, ma felice.
Guardate solo quelle brocche smaltate.. mi taccio, meglio se mi taccio.

Lecce mercatino

Se amate il buon cibo (e del cibo salentino cosa c’è da NON amare?!) qualche tappa in città è obbligata: un pasticciotto e un caffè leccese (ovvero un caffè in ghiaccio con latte di mandorla, una delle abitudini che mi hanno creato maggior dipendenza, e che infatti continuo anche al mio ritorno) al Caffè Alvino, in piazza Sant’Oronzo.

Pasticciotto - Lecce

Un panzerotto strepitoso e un rustico da La Rusticana (per i consigli dolci e salati, grazie grazie e ancora grazie Mari) e, per finire in bellezza (ma bellezza vera) la giornata leccese, non può mancare un cocktail dai ragazzi del Quanto Basta. In foto vedete Un simpatico conte, la loro interpretazione del mio cocktail preferito, il Negroni; e, credetemi, nessun Negroni anche ben fatto, potrà mai competere col loro Conte.
Anche qui, senza consigli non avrei mai scoperto questa chicca per amanti della mixology: grazie, Matteo (firmato “il mio fegato”).

Lecce - cibo

IL SALENTO 2 (la vendetta) – LA COSTA IONICA

Siamo stati sulla costa ionica per un minor numero di giorni, e abbiamo anche girato meno, senza mai fare grosse tratte, se non per godere di una cena in compagnia di Francy & family a Pescoluse (dove eravamo già stati giorni prima, godendoci un bagno fra i più lunghi del mondo, perché una spiaggia così non ricordavo di averla mai vista, se non in cartolina).

Nei dintorni di Porto Cesareo c’era già tutto quello che ci aveva spinto a scegliere come nostra meta il Salento: spiagge, un mare da ricordare e pace. Sì, lo so benissimo che in Salento c’è il mondo (anzi, l’universo e ancora qualcuno che forse mi sono scordata), il che è sostanzialmente uno dei rari effetti collaterali negativi di questo posto magico, ma se si cammina un po’ si trovano luoghi davvero poco affollati, per non dire semi-deserti.

Per esempio, nella camminata da Torre Lapillo a Punta Prosciutto (sulla carta 7,7km di statale, secondo i miei piedi in giro per scogli, spiagge e strade secondarie salirei a 10km, se ci mettete perdere la navetta per il campeggio arriviamo a fine giornata a 21km.. sì, avete letto bene) ne abbiamo incontrati a bizzeffe: calette semi-deserte, scogli dai quali tuffarsi in un mare che non pareva vero e qualche raro bagnante. Un paradiso tale che, giunti finalmente ad una Punta Prosciutto densa di umanità, la meta non ci è parsa poi così bella. Lo è, chiaramente, ma in un modo molto diverso.
Da Torre Lapillo a Punta Prosciutto

Se vi trovate sulla costa ionica, non perdete l’occasione di una visita al Parco Naturale Regionale di Porto Selvaggio, un luogo perfetto per godere dell’ombra di un immenso parco, fare camminate nella natura, e fare il bagno in un luogo incredibilmente suggestivo. Se volete godere appieno del mare, lasciate perdere la micro-spiaggetta e avventuratevi sugli scogli (magari con delle scarpette, se non volete fare esperienze da fachiro come la sottoscritta, visto che gli scogli sono assai irregolari e appuntiti) in cerca di un luogo tranquillo: abbondano, così i posti meravigliosi in cui tuffarsi.

Porto Selvaggio

Questo è stato il mio Salento, quello che ho sognato per mesi, prima di partire. Una vacanza di cui abbiamo potuto godere appieno perché, come raramente mi è accaduto prima, non avevo voluto programmare nulla! Avevo preso qualche appunto, chiesto qualche consiglio, ma poi ci siamo presi il lusso di decidere cosa ci andava di fare, di seguire i consigli, l’istinto o anche, più semplicemente, i piedi.

Non avrò visto tutto.. ma questa, cari miei, è solo la scusa per tornare. 9

83 pensieri su “Galeotto fu il pasticciotto – Viaggio in Salento

  1. Come potrei non darti ragione? Il mio solo rammarico è stato andarci la settimana di Ferragosto e di non aver potuto goderlo a pieno come avrei voluto proprio a causa della folla. Ma resta uno dei paradisi in terra ed un pezzo del mio cuore è ancora là. Post magnifico. Un bacione mia cara.

    1. Io sono arrivata in Salento il 17, quindi in pieno furore ferragostano (che, da quel che ho capito, dura fino al riaprire delle scuole) e sicuramente la folla era davvero molta e, in alcuni luoghi, insostenibile (anche, diciamolo, per la maleducazione di tante persone che arrivano ad impedire l’accesso al mare).
      La cosa che ho amato di più, però, è che camminando e camminando sono riuscita a trovare dei veri paradisi in terra, in cui nello spazio di centinaia di metri ci si contava sulle dita di una mano.. impagabile! Non oso immaginare la meraviglia che possa essere fuori stagione!
      Grazie, Patty cara. Un bacione!

  2. I simply couldn’t go away your web site prior to suggesting that I extremely loved the usual info an individual provide for your visitors? Is going to be back incessantly in order to investigate cross-check new posts|

  3. My brother suggested I may like this blog. He used to be entirely right. This put up actually made my day. You can not consider just how a lot time I had spent for this info! Thanks!|

  4. Hi! I know this is kind of off topic but I was wondering if you knew where I could find a captcha plugin for my comment form? I’m using the same blog platform as yours and I’m having trouble finding one? Thanks a lot!|

  5. Hi there just wanted to give you a quick heads up. The words in your article seem to be running off the screen in Ie. I’m not sure if this is a formatting issue or something to do with internet browser compatibility but I thought I’d post to let you know. The layout look great though! Hope you get the issue fixed soon. Many thanks|

  6. I’ve been surfing on-line more than three hours today, but I never found any attention-grabbing article like yours. It is pretty price enough for me. Personally, if all web owners and bloggers made excellent content material as you probably did, the internet will probably be a lot more useful than ever before.|

  7. My spouse and I stumbled over here by a different website and thought I may as well check things out. I like what I see so i am just following you. Look forward to finding out about your web page again.|

  8. Fantastic blog! Do you have any helpful hints for aspiring writers? I’m planning to start my own blog soon but I’m a little lost on everything. Would you recommend starting with a free platform like WordPress or go for a paid option? There are so many choices out there that I’m completely confused .. Any ideas? Appreciate it!|

  9. This design is wicked! You definitely know how to keep a reader entertained. Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well, almost…HaHa!) Fantastic job. I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Too cool!|

  10. Thank you for every other informative site. Where else may just I get that type of information written in such a perfect method? I’ve a challenge that I’m just now working on, and I’ve been on the look out for such information.|

  11. I’m not sure where you’re getting your information, but great topic. I needs to spend some time learning more or understanding more. Thanks for excellent info I was looking for this info for my mission.|

  12. Having read this I thought it was really enlightening. I appreciate you finding the time and effort to put this information together. I once again find myself spending way too much time both reading and commenting. But so what, it was still worthwhile!|

  13. I was pretty pleased to discover this web site. I wanted to thank you for ones time due to this wonderful read!! I definitely savored every little bit of it and i also have you bookmarked to look at new things on your blog.|

  14. Your style is very unique compared to other folks I have read stuff from. I appreciate you for posting when you have the opportunity, Guess I’ll just book mark this page.|

  15. What’s up everybody, here every person is sharing these experience, therefore it’s nice to read this blog, and I used to visit this blog daily.|

  16. Hey there are using WordPress for your blog platform? I’m new to the blog world but I’m trying to get started and create my own. Do you need any html coding expertise to make your own blog? Any help would be greatly appreciated!|

  17. Thanks for every other fantastic article. The place else could anybody get that type of info in such an ideal manner of writing? I’ve a presentation next week, and I’m at the look for such information.|

  18. First of all I would like to say fantastic blog! I had a quick question that I’d like to ask if you do not mind. I was interested to find out how you center yourself and clear your mind before writing. I’ve had difficulty clearing my mind in getting my thoughts out there. I do take pleasure in writing however it just seems like the first 10 to 15 minutes are generally wasted simply just trying to figure out how to begin. Any recommendations or tips? Appreciate it!|

  19. I simply want to say I am just all new to blogs and certainly enjoyed your website. Probably I’m going to bookmark your blog . You absolutely have remarkable stories. Cheers for revealing your blog.

  20. The researchers, from the University of California, San Diego, said that the reason for this was that women’s brains are more sensitive to motion than men’s, resulting in simulation sickness reported VentureBeat. VR still has a ways to go.

  21. It is perfect time to make some plans for the future and it’s time to be happy. I have read this post and if I could I want to suggest you some interesting things or suggestions. Maybe you could write next articles referring to this article. I desire to read even more things about it!|

  22. My coder is trying to convince me to move to .net from PHP. I have always disliked the idea because of the expenses. But he’s tryiong none the less. I’ve been using WordPress on several websites for about a year and am concerned about switching to another platform. I have heard good things about blogengine.net. Is there a way I can transfer all my wordpress posts into it? Any help would be greatly appreciated!

  23. I’ll immediately snatch your rss as I can not find your email subscription link or e-newsletter service. Do you have any? Please let me recognise in order that I may subscribe. Thanks.|

  24. Hi would you mind letting me know which web host you’re working with? I’ve loaded your blog in 3 different browsers and I must say this blog loads a lot faster then most. Can you recommend a good internet hosting provider at a reasonable price? Cheers, I appreciate it!|

  25. Wonderful blog! I found it while browsing on Yahoo News. Do you have any tips on how to get listed in Yahoo News? I’ve been trying for a while but I never seem to get there! Appreciate it|

  26. Great web site. Lots of helpful information here. I am sending it to some buddies ans also sharing in delicious. And certainly, thank you in your effort!|

  27. Hi there! Someone in my Facebook group shared this website with us so I came to give it a look. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting this to my followers! Great blog and brilliant design and style.|

  28. I have been surfing online more than 3 hours today, yet I never found any interesting article like yours. It is pretty worth enough for me. In my view, if all web owners and bloggers made good content as you did, the internet will be much more useful than ever before.|

  29. Ahaa, its fastidious discussion about this article at this place at this weblog, I have read all that, so now me also commenting at this place.|

  30. Hey there! Someone in my Myspace group shared this website with us so I came to look it over. I’m definitely loving the information. I’m book-marking and will be tweeting this to my followers! Excellent blog and great design and style.|

  31. An interesting discussion may be worth comment. I do believe that you ought to write much more about this topic, it might certainly be a taboo subject but usually folks are too few to communicate on such topics. Yet another. Cheers

  32. Everything typed was actually very reasonable. However, think about this, suppose you wrote a catchier post title? I am not saying your content isn’t good., but suppose you added something that grabbed a person’s attention? I mean BLOG_TITLE is kinda boring. You could glance at Yahoo’s front page and watch how they write article titles to grab viewers to click. You might add a video or a related pic or two to get readers excited about what you’ve got to say. Just my opinion, it would bring your posts a little bit more interesting.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook